news

Juventus-Roma, sarà doppia sfida: Allegri vs Mou e Chiesa vs Zaniolo

Massimiliano Allegri

Il big match tra Juventus e Roma si avvicina sempre di più: chi vincerà? Sfida nella sfida tra i due allenatori e i due talenti italiani

redazionejuvenews

Da sempre Juventus e Roma sono due delle più grandi squadre del panorama calcistico italiano. Negli ultimi anni, però, i bianconeri hanno avuto il dominio incontrastato della Serie A, con i giallorossi costretti più e più volte a piegare la testa di fronte alla superiorità dei bianconeri. Ora però le cose sembrano essere cambiate. La squadra di Massimiliano Allegri non sembra più essere la corazzata invincibile delle scorse stagioni e al contrario Josè Mourinho sembra aver stravolta la formazione capitolina. Ora le due compagini si equivalgono e il big match in programma domenica alle 20.45 si prospetta particolarmente interessante.

Da una parte avremo la solidità difensiva di Massimiliano Allegri, dall'altra la spensieratezza di Josè Mourinho. A dirla tutta, però, i giallorossi questa stagione hanno fatto decisamente meglio dei bianconeri, riuscendo fin qui a subire meno gol. La strategia dell'allenatore bianconero di vincere a corto muso non sembra aver funzionato molto fino ad ora, ma la Juventus nelle ultime uscite è sembrata in netta crescita. Al contrario la Roma è sembrata un fiume in piena, una squadra in grado di distruggere a suon di gol qualunque avversario. Lo dimostrano i 16 gol segnati, terzo miglior attacco del campionato.

L'altro grande scontro sarà quello tra Chiesa e Zaniolo, due dei più promettenti talenti del panorama calcistico italiano. Nel confronto tra i due giovani esterni, però, il bianconero ha nettamente la meglio. Fin qui il classe 1997 è stato il vero top player della Juventus, il giocatore in grado di risolvere da solo anche le partite più difficili. Dopo l'addio di Cristiano Ronaldo, Chiesa si è caricato i bianconeri sulle spalle, giocatore fondamentale negli schemi di Allegri. Zaniolo, invece, non è ancora riuscito ad incidere come l'ex Fiorentina, ma la qualità di entrambi non può essere messa in discussione. Sarà uno dei due giovani italiani a decidere il match di domenica?