Juve, ora lo Stadium è un problema. Allegri: “Dobbiamo riportare entusiasmo”

L'Allianz Stadium non è più il fortino della volta: spalti mezzi vuoti e fischi. La Juve di Allegri deve riportare l'entusiasmo
Allianz Stadium

Dal giorno della sua costruzione l’Allianz Stadium di Torino è stata la casa di tanti successi bianconeri, un vero e proprio fortino in cui la Vecchia Signora diventava imbattibile o quasi. Il supporto del pubblico non è mai mancato… almeno fino a questa stagione. Il Covid 19 e l’emergenza in Ucraina ha fatto aumentare il prezzo dei biglietti, le brutte prestazioni della squadra di Allegri ha fatto il resto. Ora lo Stadium non è quasi mai pieno.

Rispetto alle passate stagioni gli abbonamenti sono diminuiti di circa il 25% e anche ieri sera contro il Bologna diversi settori dello stadio erano molto spogli. Gli spettacoli pre partita non mancano (ieri era presente il rapper Salmo), ma questo non basta per spingere i tifosi a vedere la partita dal vivo. Anzi, c’è di più: all’inizio della partita di ieri sono addirittura arrivati dei fischi dagli spalti.

Intervistato sull’argomento in conferenza stampa Allegri ha detto:In questo momento bisogna essere bravi a superare anche questo e riportare l’entusiasmo che serve. Dopo nove anni che una società vince quando ritorna a non vincere tutti devono fare qualcosa in più. Ma è numericamente impossibile vincere tutti gli anni, ma non vuol dire non lavorare con passione e metterci grande impegno per far sì che la Juve torni a vincere il prima possibile. È una grande sfida, ma non è facile. Fa parte della vita, è ciclica. Però stasera i ragazzi sono stati bravi, i tifosi hanno apprezzato la vittoria e la prestazione della squadra. Però per noi questo deve essere la normalità”. Ma parlando di mercato: intrigo Simeone, arrivano due bomber<<<