news

Juve, il riassunto del giorno: parlano Chiellini e Yildiz

Giorgio Chiellini
Dalle parole di Chiellini sulla nuova Juventus alle dichiarazioni di Yildiz sull'arrivo a Torino: tutte le notizie sui bianconeri.

Per la Juvesono giorni di attesa, in vista della partita con il Frosinone. Ha parlato dei bianconeriChiellini: "Ci sono diversi giocatori come Alex Sandro, Danilo e Szczesny che sono lì da tanti anni, l’imprinting Juve c’è: poi ci sono i cicli, che finiscono e ricominciano. Ora si sta creando un nuovo ciclo, con nuove figure di riferimento: Rabiot e Danilo sono i due totem che sono stati designati per questo ruolo. Locatelli sta crescendo dentro il gruppo e lo spogliatoio. Però ci vuole tempo: Manuel e Chiesa sono quelli che dovranno caricarsi la squadra sulle spalle un domani, ma come noi non l’abbiamo presa a 24-25 anni perché c’erano altri, anche loro non possono ancora farlo.

Allegri? Direi ad Allegri che la Juve deve giocare meglio? Sono un pretoriano di Allegri! Allegri e la Juventus stanno facendo il massimo, sono ad un passo dall’Inter. Fatico a pensare a una Juve con più punti con la rosa attuale. Poi è vero che si può giocare meglio, ma sono convinto che stiano cercando di migliorare: stanno provando a essere un po’ più alti e ci stanno riuscendo anche. Quello che manca ancora è riuscire ad abbassare il ritmo, andare in gestione per tirare il fiato e poi rialzarlo, ma per questo serve esperienza".

Anche Yildizha detto la sua: "Da giovane non ha potuto giocare perché viveva in una piccola città in Turchia. Non è stato facile per lui, ma ha sempre pensato di saper giocare e ha iniziato ad allenarsi con me. Ero in scadenza con Bayern Monaco e la Juventus mi ha offerto la miglior opzione a livello calcistico, ed è per questo che ho scelto di venire".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Juventus senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Juvenews per scoprire tutte le news di giornata sui bianconeri in campionato.