Juve, il riassunto della giornata: dalla maglia fino allo stop di Bonucci

Nella giornata della Juventus si alternano buone e cattive notizie; dalla stop di Bonucci fino alla presentazione della nuova maglia.
Leonardo Bonucci

La Juventus è pronta per il finale di stagione. I bianconeri devono ancora giocarsi il quarto posto in campionato, con tutte le incertezze relative alla giustizia, e l’Europa League, con la prima sfida che è terminata in pareggio. Intanto, però, si inizia a pensare alla prossima stagione, e questa mattina, sul sito ufficiale della Vecchia Signora, è comparsa la nuova maglia della stagione 2023-24, che esordirà nel match con la Cremonese.

Ecco la nota di Madama: “Lo stile della nuova maglia è caratterizzato dalla celebrazione delle inconfondibili e iconiche strisce bianconere della Juventus, il cui pattern è stato ricodificato. Il motivo triangolare della stagione 2022/23 è stato ripensato e trasformato in una finitura spazzolata che riproduce il tipico manto di una zebra, volendo celebrare così l’individualità e la maestria dei giocatori in campo, con il naturale e immediato richiamo al bianconero. L’audace grafica all over che accomuna tutte le versioni della maglia è evidenziata dal contrasto con i dettagli gialli. Anche qui la modernità incontra la storia. Il giallo è, infatti, ispirato ad alcune leggendarie divise della storia del club e questo colore si ritrova in tutti gli elementi chiave dei capi: dallo scudetto ai loghi degli sponsor, fino alle tre strisce che adornano le spalle. Il risultato è una maglia che presenta un inconfondibile design moderno, ma che affonda le sue radici nell’eredità della Juventus”.

Non solo buone notizie, visto che Leonardo Bonucci ha riportato una lesione muscolare, e potrebbe aver terminato qui la sua stagione: “Gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto questa mattina Leonardo Bonucci presso il J|Medical hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo adduttore lungo della coscia sinistra. Il calciatore ha già iniziato il programma riabilitativo”.