news

Juve, pari con rimpianto per la Next Gen contro il Gubbio

Juve, pari con rimpianto per la Next Gen contro il Gubbio - immagine 1
Il sito ufficiale della Juventus ha pubblicato una nota sulla partita della Next Gen contro il Gubbio, gara terminata 2-2.
Lorenzo Focolari Redattore 

Il sito ufficiale della Juveha pubblicato il report della partita della Next Gen. Ecco la cronaca: "Succede tutto nel secondo tempo tra Juventus Next Gen e Gubbio. I bianconeri, sotto 0-1 a sorpresa, hanno il carattere e la forza di reagire e prima pareggiano i conti con Guerra e poi, ancora con il numero 17, trovano il sorpasso che sembrerebbe poter valere i tre punti, ma in pieno recupero hli eugubini riportano in equilibrio il match con il gol di Udoh del definitivo 2-2. C'è rammarico tra le fila bianconere per aver visto sfumare tre punti proprio sul finale, ma con questo pareggio la squadra di Mister Brambilla torna a correre dopo la battuta d'arresto contro il Perugia, e trovano il decimo risultato utile nelle ultime undici giornate disputate.

La doppietta di Guerra ha un sapore dolce e amaro allo stesso tempo. Dolce perchè gli ha permesso di raggiungere il primo posto in solitaria tra i marcatori all-time del Girone B di Serie C, con 62 reti segnate. Amaro perchè, purtroppo, non è bastata per portare a casa i tre punti. LA PARTITA La gara si gioca, da subito, su ritmi alti e al 4' la Next Gen sfiora il vantaggio con il destro potente di Turicchia dal limite dell'area che finisce a centimetri dal palo alla destra di Greco. Nota di merito anche per Sekulov che ha condotto alla grande il contropiede bianconero servendo, poi, Comenencia prima che il pallone arrivasse a Turicchia. Passa appena un giro di orologio e sono ancora i bianconeri a rendersi pericolosi questa volta sull'asse Guerra-Hasa con quest'ultimo che prova a spaventare l'estremo difensore degli umbri, ma non riesce a centrare la porta. Dopo un avvio frizzante, i ritmi si abbassano e le squadre, di fatto, iniziano per la prima volta nel match la vera e propria fase di studio. Per vedere una nuova occasione da gol bisogna aspettare il 18' con il Gubbio che ha la chance di sbloccare l'incontro, ma Udoh – da ottima posizione – spreca tutto. Manca ancora tanto alla fine della prima frazione, ma quella del numero 11 ospite è l'ultima situazione pericolosa della prima frazione che si chiude, dunque, sullo 0-0 senza ulteriori sussulti. La ripresa, invece, inizia su tutti altri ritmi. La prima opportunità è per la Next Gen, ancora con Turicchia: questa volta trova la porta, ma anche la risposta di Greco. Due giri di orologio più tardi è ancora l'ispiratissimo esterno bianconero a provarci – questa volta servito da Sekulov –, ma non riesce a centrare il bersaglio grosso.

La beffa, poi, arriva al minuto 56: alla prima sortita offensiva del secondo tempo il Gubbio passa in vantaggio con un cross sbagliato da Morelli che, però, diventa un tiro e sorprende Scaglia, 0-1. La squadra di Mister Brambilla non ci sta e da squadra matura riequilibra la sfida sette minuti più tardi, al minuto 63. Il protagonista è ancora una volta Turicchia, questa volta in veste di assist-man: il suo cross al bacio, dopo il dialogo con Sekulov, pesca in area di rigore Guerra che con grande fiuto del gol è freddo e pareggia i conti, 1-1. La gara è bellissima e, complice anche la girandola di cambi da una parte e dall'altra, i ritmi non si abbassano e dieci giri di orologio dopo il pareggio bianconero è proprio uno dei neo entrati eugubini, Di Massimo, a spaventare Scaglia colpendo il palo. La Next Gen risponde al 77' con un tiro di Hasa che, nonostante una deviazione, non sorprende Greco. Al minuto 82, però, nulla può il portiere del Gubbio sul colpo di testa ancora di Guerra che firma la sua personale doppietta e, di conseguenza, il sorpasso sugli ospiti. La punta piacentina, con questa rete, supera Rachid Arma e diventa il primo marcatore in assoluto per numero di reti segnate nel Girone B di Serie C. Un gol che sembrerebbe indirizzare in via definitiva la gara in favore dei bianconeri, ma in pieno recupero Udoh si trova a tu per tu con Scaglia, lo salta e deposita il pallone in fondo al sacco. È il gol del 2-2, quello che chiude definitivamente il match".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Juventus senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Juvenews per scoprire tutte le news di giornata sui bianconeri in campionato.