JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Tuchel: “E’ bello poter contare sui giovani del vivaio”. La Juve intanto…

Alvaro Morata

Tre dei quattro gol segnati dal Chelsea sono stati firmati da giovani del vivaio. Per la Juve è arrivato il momento di puntare sui giovani?

redazionejuvenews

Al termine della partita contro la Juventus, l'allenatore del Chelsea Thomas Tuchel è intervenuto in conferenza stampa: "E' stata una bellissima performance, un bellissimo risultato. Dovevamo costruire una gara essendo cinici come non siamo stati all'andata. Sono veramente contento dei giocatori, di come hanno fatto, di quanto hanno segnato. Hanno difeso bene, è stata una bellissima serata per noi, è un grande risultato ma teniamo i piedi per terra. Abbiamo meritato un successo così. Critiche? Penso alla squadra e noi abbiamo sempre pensato a essere coraggiosi, a ricostruire il gruppo. A volte le cose sono più facili, altri no, ma dobbiamo fare i complimenti ai ragazzi: non sento i pareri altrui, noi vogliamo essere buoni interpreti del calcio. A volte cerchiamo di difendere, altre cerchiamo gli spazi, va messo tutto insieme. Il gruppo è solido, unito, godiamoci questo momento".

Sono andati a segno ben tre giocatori usciti dal vivaio: Chalobah, Reece James e Hudson Odoi: "Al club piace questo, questo rende le squadre speciali. Non abbiamo solo stelle e giocatori dall'estero, è bello avere un bel mix. Talenti e giocatori umili, giovani, di qualità, come quelli visti stasera, che vogliano far parte di un Chelsea forte. Ed è bellissimo farne parte, per il vivaio è un bel giorno, questo è parte del nostro successo".

Una squadra così forte piena di giovani provenienti dal vivaio, in Serie A sarebbe un utopia. In Italia, nel calcio e non, in pochissimi hanno la pazienza e la forza di puntare sui giovani, preferendo sempre o quasi l'esperienza dei più anziani. Forse però è arrivato il momento di cambiare rotta. La Juventus in particolare sembra essere nel bel mezzo di una profonda ricostruzione: perchè non puntare sui giovani? Giocatori di grandissima prospettiva come Soulè e De Winter non vedono l'ora di scendere in campo, ci riusciranno?