JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, buoni o cattivi? Le pagelle natalizie bianconere: attacco

Moise Kean e Alvaro Morata

Da Morata fino a Kulusevski: chi si merita un regalo e chi invece il carbone? Le pagelle natalizie dell'attacco della Juventus

redazionejuvenews

Come tutti sanno, Babbo Natale porta i regali soltanto ai bambini buoni, quelli che nel corso dell'anno si sono comportati nel migliore dei modi. Ai bambini cattivi, invece, non aspetta altro che un bel tocco di carbone. In casa Juventus come si sono comportati i calciatori bianconeri in questa prima metà di stagione? Chi si merita un bel regalo e chi invece soltanto carbone? Dopo aver visto difesa e centrocampo, ora è il turno degli attaccanti.

E' impossibile parlare dell'attacco bianconero senza prima spendere due parole su Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese è stato per diversi anni il fulcro di tutte le azioni offensive della Juventus e di conseguenza quest'anno in sua assenza i bianconeri stanno avendo ben più di un problema. In estate CR7 è stato sostituito da Moise Kean, ma è ovvio che la squadra di Massimiliano Allegri ne sia uscita indebolita. Il ruolo di star è quindi passato nelle mani di Paulo Dybala, che è diventato l'uomo più importante della Juventus, dalle cui giocate dipende una buona parte delle azioni bianconere. L'argentino non può che essere messo tra i "buoni". Sono state positive anche le prestazioni di Chiesa e Bernardeschi, entrambi importanti all'interno della squadra.

Tra chi invece ha deluso, o almeno in parte, c'è Alvaro Morata, che ha chiuso il girone di andata con 5 gol in Serie A e tante prestazioni da dimenticare. Lo spagnolo è rimandato. Moise Kean ha invece trovato poco spazio, riuscendo a convincere solo a tratti, così come il giovanissimo KaioJorge. Sicuramente la Juventus avrebbe bisogno di un'attaccante di spessore: arriverà dal mercato? Chiosa finale su Kulusevski, vero oggetto del mistero. Neanche quest'anno lo svedese è riuscito a dimostrare tutte le sue qualità, giocando poco e con discontinuità. Allegri riuscirà a trovargli una collocazione tattica o sarà venduto? Chi vivrà vedrà.