Adani: “Di Maria? Una leggenda. Ma alla Juve non ci sono giocatori felici”

Lele Adani commenta il periodo della Juve e parla dei campioni bianconeri. Ecco le sue parole a 90° Minuto su Rai 2
Angel Di Maria

Lele Adani ha parlato di Angel Di Maria già dopo l’esclusione dalla lista dei convocati di Allegri contro il Bologna. Ecco le sue parole a Rai 2 negli studi di 90° Minuto: “Un giocatore come Di Maria è una leggenda, quindi è chiaro che faccia scalpore. Non siamo in grado, nemmeno essendo lì, di sapere quali siano i reali motivi della mancata convocazione e le sue vere condizioni. Il punto è questo: alla Juventus non ci sono giocatori felici. Sembra che sia difficile dirlo, ma invece lo sanno tutti.”

E su Chiesa: “Non è mai tornato… È spaesato in campo, ma non ha di colpo disimparato a giocare. Non andavano bene Morata, Bentancur, Kulusevski, di colpo non va più bene Vlahovic. Tutti grandissimi giocatori. Non andava bene Rabiot, poi lui ha dimostrato e sta dimostrando il giocatore che è, ma dopo la Lazio ha detto: ‘Abbiamo fatto un primo tempo da vergogna’. Danilo dice: ‘È impossibile giocare quando non si ha mai il pallone’. Lo dicono campioni, giocatori affermati. Non ci sono giocatori felici, è difficile trovare un unico responsabile e non è bello. Un anno fa dicevo che Allegri doveva essere aiutato, ora non solo non è stato aiutato, perché non c’è una società che lo fa, ma gli lasciano i comandi. Penso che la Juventus non possa essere gestita totalmente da Allegri.”

Infine: “La Juventus non ha una direzione tecnica adeguata, una comunicazione giusta, non ha dei comportamenti corretti rispetto alla sua storia e al suo stile… Non c’è niente della Juventus che conosciamo tutti. Lo vediamo in campo e fuori dal campo, ed è un peccato perché hanno 25 milioni di tifosi”