news

Jugovic: “Kostic perfetto per Vlahovic”. Il serbo in pole fra gli esterni

Kostic Eintracht
L'ex centrocampista bianconero, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha esaltato l'esterno, che è in cima alla lista del mercato estivo.

redazionejuvenews

Filip Kostic è uno degli obiettivi del mercato bianconero. Oggi Vladimir Jugovic ha parlato dell'esterno serbo, intervistato da La Gazzetta dello Sport. L'ex centrocampista serbo, campione d'Europa con la Juventusnel 1996, ha elogiato le qualità del suo connazionale: "Kostic è un esterno in grado di giocare in tutte le posizioni a sinistra. Il suo calcio è un po’ lineare, ma affidabile. Ha grande corsa e un piede mancino micidiale. Il suo forte sono i cross dalla fascia e, arrivasse alla Juve, soprattutto Vlahovic potrebbe giovarsi dei suoi assist. E' stato il miglior giocatore di tutta l'Europa League. Ci ha messo più tempo, forse anche perché non è arrivato in Italia: gli sarebbe servito per maturare prima tatticamente".

Oggi la Rosea titola "Kostic quel che Kostic", rilanciando il nome del classe 1992 in chiave mercato. Il suo profilo è uno dei più graditi e potrebbe arrivare anche a prescindere dall'operazione Di Maria, che ancora tentenna nel dare una risposta al club bianconero. Il serbo anzi sembra essere in pole position tra gli esterni e si è promesso alla Vecchia Signora. Il giocatore infatti avrebbe rifiutato l'ultima proposta di rinnovo da parte dell'Eintracht Francoforte e la sua intenzione è ormai chiara: vuole lasciare il club tedesco.

Kostic è un esterno di quantità e qualità. Sulla fascia sinistra infatti può ricoprire più ruoli: esterno a tutta fascia in un modulo con la difesa a tre, esterno di un centrocampo a quattro oppure ala in un attacco a tre, come quello che ha in mente Massimiliano Allegri come base per la prossima stagione. Insomma, un jolly che permette più di una variazione tattica. Nella stagione scorsa il serbo ha giocato 30 partite in Bundesliga, segnando 4 gol e fornendo 9 assist. Ma è stato anche uno dei protagonisti dell'Europa League vinta dall'Eintracht in finale contro i Rangers Glasgow: 3 gol e 6 assist in 12 partite. La Juve per ora non è voluta andare oltre i 15 milioni, cifra ritenuta troppo bassa dai tedeschi. I bianconeri però sono forti di un accordo col giocatore e del contratto in scadenza nel 2023.