JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Jorginho, parla l’agente: “Con Sarri la Juve era una possibilità”

LONDON, ENGLAND - JULY 06: Jorginho of Italy celebrates scoring their sides winning penalty in the penalty shoot out during the UEFA Euro 2020 Championship Semi-final match between Italy and Spain at Wembley Stadium on July 06, 2021 in London, England. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Le parole del procuratore del giocatore

redazionejuvenews

La Juventus sta preparando alla Continassa l'inizio della nuova stagione, con i bianconeri che scenderanno in campo contro l'Udinese alla Dacia Arena domenica 22 agosto alle 18. Prima dell'inizio della Serie A, la squadra di Massimiliano Allegri sarà impegnata nell'ultimo test amichevole di questa estate contro l'Atalanta, che si disputerà in un Allianz Stadium aperto al 50% della sua capienza. Un assaggio di quello che sarà tra nove giorni, con i bianconeri che puntano a tornare a primeggiare in Italia, dopo che l'inter ha interrotto lo scorso anno un domino che durava da nove anni e che la squadra vuole fortemente tornare ad imporre sul campionato italiano.

Allegri aspetta anche i rinforzi dal mercato, e dopo l'arrivo di Kaio Jorge nella giornata di oggi dovrebbe sbloccarsi l'affare Locatelli. Il giocatore, salvo sorprese, dovrebbe finalmente arrivare a Torino, dove il tecnico toscano lo aspetta a braccia aperte. Un innesto importante per la formazione bianconera, che trova così il giocatore da poter schierare davanti alla difesa in un centrocampo a tre, dando a Massimiliano Allegri più soluzioni di formazione.

Un altro Campione d'Europa con la Nazionale poteva essere bianconero, come rivelato dal suo agente Joao Santos ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "Juventus? Quando c'era Sarri era una possibilità. A Sarri piaceva e piace tanto Jorginho, ovunque vada ne parla quindi è chiaro che ne abbia parlato anche alla Juventus. Ci fu un sondaggio, ma alla fine non andò in porto. Oggi al mondo ci sono massimo 6-7 squadre che possono prendere Jorginho. Qualcuno ha chiesto informazioni". Un colpo che avrebbe forse cambiato le sorti della squadra bianconera, che vede nel centrocampo il suo punto debole, ed ha un estremo bisogno di innesti per migliorare la qualità del fraseggio e per servire al meglio il trio di attaccanti che la Juventus schiererà il prossimo anno.