JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Inzaghi: “Juve sempre dentro la partita, soddisfatto di averli battuti”

Simone Inzaghi

Il tecnico dell'Inter ha parlato dopo la vittoria ottenuta ieri Sea in Supercoppa Italiana contro la Juventus all'ultimo minuto del secondo tempo supplementare

redazionejuvenews

La Juventus ha perso ieri sera la finale della Supercoppa Italiana contro l'Inter, con i nerazzurri che hanno ottenuto la vittoria grazie ad un gol arrivato all'ultimo secondo del secondo tempo supplementare, con Sanchez abile sfruttare un errore in disimpegno di Alex Sandro, che ha spalancato la porta all'attaccante cileno che ha potuto siglare il gol vittoria. Il tecnico dei nerazzurri Simone Inzaghi ha parlato al termine della partita ai microfoni di Sport Mediaset.

Esultanza giusta per un'emozione arrivata quando meno se lo aspettava in una serata dove avete dimostrato di crederci fino all'ultimo.

"Abbiamo incontrato una squadra forte che ha fatto una partita da Juve. Ci ha creato non tantissime difficoltà ma siamo stati bravi. Penso che la vittoria sia meritata contro un grande avversario. Hanno fatto una partita da Juve, sono sempre stati dentro la partita. Batterli non è mai semplice, anche se io avevo precedenti favorevoli con loro in Supercoppa. Sono molto soddisfatto".

Sanchez a fine partita ha detto che si aspettava di essere titolare. Quanto è importante avere giocatori di livello altissimo?

"Penso che tutti quanti volessero giocare. Gagliardini è stato uno dei migliori in campo con la Lazio e non ha fatto neanche un minuto. Di volta in volta devo fare scelte, in questo momento ho gli attaccanti in grandissime condizioni: Sanchez ma anche Correa, Lautaro e Dzeko ci hanno dato una grande mano, oggi anche Vidal ci ha dato una mano e Dimarco è stato determinante per il gol. Volevamo questo trofeo a tutti i costi perché era dal 2010 che l'Inter non vinceva la Supercoppa, era passato troppo tempo".

Cosa vi ha detto Zhang?

"Era molto contento, ha riunito la squadra e ci ha fatto i complimenti. I ragazzi come sempre hanno risposto, erano contenti e hanno detto che vorrebbero un premio e penso che il presidente lo farà".