JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Inter, Inzaghi: “Contro Milan e Juventus avremmo meritato qualcosa in più”

Simone Inzaghi

Pareggio tra Inter e Milan nel derby della Madonnina. Al termine della partita Inzaghi ha parlato dei match contro rossoneri e Juve

redazionejuvenews

Ieri sera è andato in scena il derby della Madonnina. Come da tradizione il big match tra Milan e Inter si è rivelato ricco di emozioni e azioni da gol da una parte e dell'altra. Alla fine le due squadre di Milano sono tornate a casa con un punto a testa, un pareggio che lascia l'amaro in bocca ad entrambe: vincendo il Milan avrebbe potuto superare il Napoli, mentre l'Inter avrebbe diminuito la distanza sui rossoneri. Ad esultare sono le inseguitrici, tra cui la Juventus, visto il pareggio nella stessa giornata di Milan e Napoli.

Al termine della partita l'allenatore nerazzurro è intervenuto in conferenza stampa: "Dopo aver fatto un'ottima partita, nel finale abbiamo anche rischiato di perdere. Il Milan è una squadra forte, ma stasera è stata una delle migliori Inter della stagione. Con il Real Madrid forse avevamo fatto meglio nella gestione. Stasera invece abbiamo approcciato male il primo quarto d'ora e gli ultimi 10, ma abbiamo creato tanto contro una squadra forte e organizzata. Adesso recuperiamo forze e energie, speriamo che Barella e Dzeko non abbiano problemi perché tra 15 giorni si gioca un'altra partita importante".

"Non sono contento del risultato- ha continuato l'allenatore nerazzurro. Per quello che abbiamo creato avremmo meritato di più. Poi gli avversari sono molto forti, stanno avendo un cammino impressionante. È una partita che ci dà consapevolezza e coraggio: dobbiamo accorciare su di loro. Contro Juve e Milan avremmo meritato qualcosa in più. In questo momento va così, dobbiamo migliorare: una partita così ci dà consapevolezza". L'Inter, sul risultato di 1 a 1 ha anche fallito un calcio di rigore. A proposito Inzaghi ha detto: "I nostri rigoristi sono Lautaro, Calhanoglu e Perisic. Lautaro è il primo, stasera Calhanoglu ha voluto battere da ex il primo rigore; sul secondo si è preso la palla ed è andata male. C'è una gerarchia chiara".