JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Gatti: “Tante emozioni, tutti mi hanno fatto subito sentire parte del gruppo”

Federico Gatti
Il difensore della Juventus ha parlato dopo la partita vinta per 2-0 contro lo Spezia nella quale ha fatto il suo esordio da titolare in Serie A

redazionejuvenews

La Juventus ha giocato ieri la quarta partita del campionato italiano di SerieA, vincendo contro lo Spezia per 2-0 grazie alle reti di Vlahovic e al primo gol con la maglia della Juventus di Milik. I bianconeri hanno ripreso così la loro marcia dopo i pareggi contro Sampdoria e Roma, e si sono preparati al meglio in vista della partita contro la Fiorentina di sabato pomeriggio, e dell'esordio in Champions League contro il PSG in programma martedì a Parigi.

Molte note positive nella partita di ieri sera: oltre al secondo gol su punizione di Vlahovic, improntate è stato il rientro in campo di Di Maria, ma soprattutto l'esordio dal primo minuto in Serie A per Federico Gatti. Il difensore proveniente dal Frosinone ha esordito davanti al suo nuovo pubblico con grande personalità e con molta sicurezza, giocando una partita tranquilla e sempre in controllo. Al termine della sfida il giocatore ha parlato intervistato dai microfoni di Sky Sport, ai quali ha parlato delle sue emozioni e del futuro con la sua nuova maglia.

"Ho provato tantissime emozioni per questo che è stato il mio debutto, ed è indescrivibile. L'esordio in A è il sogno di ogni ragazzino, io sono riuscito a realizzarlo e sono contentissimo, ma deve essere solo l'inizio. Fino allo scorso anno vedevo in tv anche i giocatori dello Spezia, per questo cercherò di dare il massimo quando verrò chiamato in causa e cercherò a livello di gruppo di imparare il più possibile. Devo ringraziare il gruppo che mi ha fatto sentire parte di loro dall'inizio. Da giocatori come Bremer, Danilo e Bonucci cerco solo di prendere il meglio, l'intesa aumenterà gara dopo gara. Quando mi hanno detto della Juve ero un attimo così perché erano le ultime ore di mercato, ero spiazzato ma è stato il momento più bello della mia vita".