ESCLUSIVA – BIRINDELLI: “Scudetto? Lo può perdere solo la Juve. De Ligt è piu forte di Van Dijk”

L’ex difensore bianconero ha rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

di redazionejuvenews

di FABIO MARZANO

TORINO – Dopo l’entusiasmante vittoria per 1-3 contro il Milan in quel di San Siro, la Juve ora vorrà riconfermarsi anche nella prossima sfida in casa contro il Sassuolo. Mentre nelle file dei neroverdi sarà rilevante l’assenza di Berardi, dalle parti della Continassa invece, si dovrà fare i conti con le pesanti assenze di de Ligt, Cuadrado e Alex Sandro, tutti e 3 risultati positivi al testa sul Coronavirus. Ad analizzare quella che sarà la gara contro gli emiliani è stato un grande ex bianconero, Alessandro Birindelli che, ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione, dove abbiamo parlato anche del cammino della Vecchia Signora.

Che tipo di partita ti aspetti tra Juventus e Sassuolo, considerando anche le numerose assenze delle due squadre?

“Sicuramente si contano tante assenze importanti, però sotto l’aspetto delle prestazioni sono squadre che stanno bene. Anche il Sassuolo viene da una bella vittoria e la prestazione non gli è mai mancata. Insieme a Juve, Roma e Atalanta, sono le squadre che giocano meglio in Italia. Hanno dei nomi molto importanti come: Caputo, Djuricic o il giovane Raspadori che, possono creare dei problemi ai bianconeri”.

Credi che la partita di Milano sia stato un punto di svolta per la stagione della Juve?

“Questa squadra ci ha abituato ad alti e bassi, dopo una grande prestazione non l’ha mai  riconfermato sul campo quanto. E’ chiaro che avendo grandi campioni il campionato lo può vincere, speriamo che serva a questo la vittoria contro il Milan. Servono delle riconferme nell’ atteggiamento, nella voglia e nella qualità del gioco”.

Pensi che Chiesa possa diventare il giocatore italiano piu forte nei prossimi anni?

Chiesa è un investimento importante perche questo giocatore può dare tantissimo. Fa gol, corre, recupera palla, quello che gli manca è solo un pò di equilibrio, spero possa dare piu aiuto in difesa ma davanti e devastante. Sta facendo delle prestazioni importanti, è piu convinto, la fiducia porta fiducia e il gol ancora di piu. E’ importante credere in quello che si fa e il lavoro lo sta portando a dei risultati. Ha avuto delle difficolta all’inizio come normale che sia ma ora sembra essere entrato pienamente nelle gerarchie di questa società”.

Sorpreso dalla crescita di de Ligt? E’ uno dei piu forti al mondo in quel ruolo?

“La crescita ce l’ha avuta gia lo scorso anno con i problemi di adattamento, rispetto a quello in cui era abituato in Olanda. A maggior vantaggio suo c ‘è anche il fatto che l’anno scorso aveva un pensiero diverso ma si è comunque adattato benissimo. Per un giovane di prospettiva è sintomo di grande intelligenza e duttilità. Quest’anno c’è una difesa piu mobile rispetto a quella di Sarri e lui sta dimostrando di saperla reggere alla grande.  Credo che di piu non gli si possa chiedere. Secondo me è superiore a Van Dijk. Lu gioca in una struttura uguale gia da diversi anni, qui invece è da apprezzare la crescita perche non ha mai trovato compagni di reparto con continuità. Non è mai facile per un centrale trovare i giusti equilibri”.

Chi vedi favorito per la lotta scudetto? E’ ancora la Juve la squadra da battere?

La Juve è ancora la squadra da battere. Lo possono perdere solo i bianconeri. è vero che le altre si sono avvicinate ma ha dei margini superiori rispetto a tutte. Il Milan sta sorprendendo, l’Inter sta facendo un pò fatica nonostante una rosa importante ma queste sono le squadre che se la giocheranno fino alla fine. Il Napoli lo vedo meno continuo anche se la differenza di punti è minima”.

Ti aspetti l’arrivo di una punta in questa sessione di mercato? Chi è l’ideale secondo te?

“La Juve deve vendere prima di comprare. C’è da capire se qualcuno accetterà qualche trasferimento altrimenti resterà cosi com’è. Questo è quello che ci sta raccontando il mercato. Io investirei in mezzo al campo e sugli esterni, dove con le partenze di Pellegrini e De Sciglio si è lasciato qualche posto scoperto”.

Pogba è il profilo giusto per fare il salto di qualità definitivo?

“Pogba come tanti altri giocatori potrebbe essere un profilo adatto. C’è da capire la fattibilità dell’operazione, non è detto che la situazione sia questa a giugno. Al momento sembra favorita la Juve ma le cose possono cambiare anche a gennaio“. Ma attenzione perché, proprio poco fa, è arrivata una clamorosa novità di mercato in casa bianconera: >>>> Clamoroso colpo di scena, Sportitalia dà la notizia: “La Juve ha già bloccato un giocatore, accordo raggiunto!” <<<<

 

 

Ringraziamo gentilmente Alessandro Birindelli per la disponibilità.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy