JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Dybala: prima l’Atalanta poi il rinnovo

Paulo Dybala

La Joya è pronta a tornare in campo sabato contro la squadra di Gasperini

redazionejuvenews

La Juventus ha perso la quinta giornata della fase a gironi della Champions League contro il Chelsea, perdendo di fatto anche il primato nel girone: dopo 4 vittorie su altrettante partite, i bianconeri si sono fermati a Stamford Bridge, in una partita che non ha avuto storia e che è stata dominata dagli uomini di Tuchel. Una brutta sconfitta, che la Juventus deve lasciarsi alle spalle immediatamente e pensare alla partita in programma sabato allo Stadium contro l'Atlanta, importante ai fini della classifica e per non perdere altro terreno nei confronti delle prime della classe, distanti ancora undici punti, con il quarto posto occupato proprio dalla Dea distante quattro lunghezze.

A Stamford Bridge quello che è mancato è stato sicuramente il contributo di Paulo Dybala, in campo solo per unospezzone di partita e di rientro dall'infortunio che lo aveva fermato in Nazionale. La Joya ha messo minuti nelle gambe, e sabato contro la Dea potrebbe partire titolare per riprendere per mano la Juventus e per guidare la sua rimonta in classifica. Il numero 10 si è preso i bianconeri sulle spalle, ed è deciso a portarli alla vittoria nuovamente: la fascia da Capitano e la grande responsabilità che gli ha dato Massimiliano Allegri stanno motivando la Joya, che in partita, ma anche fuori, si sta comportando da vero leader e da esempio per i suoi compagni.

L'Atalanta sabato quindi, e poi l'ultima tappa di questa nuova fase della sua carriera: a fine mese tornerà a Torino il procuratore Antun, e sistemate le ultime cose con gli avvocati arriverà la firma tanto attesa sul nuovo contratto dell'argentino. L'attaccante classe 1993 prolungherà il suo contratto con la Vecchia Signora fino al 2026 con le cifre a salire da 8 a 12 milioni bonus compresi: una grande investitura della società per quello che sarà il simbolo della Juventus per i prossimi anni.