JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Di Gennaro: “La Juventus deve essere ancora completata”

di gennaro
Antonio Di Gennaro, ex calciatore, ha analizzato la situazione della Juventus e delle big di Serie A, parlando anche del calciomercato.

redazionejuvenews

Antonio Di Gennaro, ex calciatore ed opinionista, ha rilasciato delle dichiarazioni a TMW Radio, parlando dei big della Serie A. Ecco le sue parole: "Il Napoli ha avuto un ricambio generazionale, non se se oltre a Ruiz partirà anche Zielinski. Qualcosa a livello tattico cambierà Spalletti, che è la certezza in questo momento. Sicuramente potrà dare qualcosa d'importante a questa squadra. Non so se è peggiorata, il campo lo dirà. I nomi nuovi sono intriganti, la Roma ha fatto qualcosa in più finora ma sono curioso cosa farà. La Lazio deve completarsi ma già si è visto lo scorso anno qualcosa di meglio da Sarri. Ha fatto diversi innesti, piace molto Ilic, ci sono giovani che devono inserirsi. La difesa l'ha messa a posto, davanti ha un grande Immobile che è il migliore a livello italiano. Poi devono crescere gli altri. Tutto è legato al futuro del centrocampo. La Fiorentina ha qualche problema in mezzo al campo, ma stanno cercando qualcuno d'importante. Uno come Lo Celso alzerebbe il livello della squadra".

Sulla Juventus: "In questo momento sì, deve essere ancora completata. Serve Paredes e risolvere il problema Pogba così Poi serve un altro centrale di difesa e poi aspetteranno Chiesa. La Roma per me è lì però, quindi la Juve deve essere completata e bene. Sarri? Quest'anno ha sistemato la difesa, che era il settore più importante. Sono arrivati giocatori che ha voluto, se rimangono giocatori come Milinkovic e Luis Alberto poi....con lo spagnolo spero ci sia un chiarimento, giocatori così ti cambiano gli equilibri e li terrei tutta la vita. Quinto posto sarebbe già una conferma importante, ma l'obiettivo è giocarsi la Champions".

Sulla Fiorentina: "Cambia se parte Milenkovic, se parte cambiano le cose. Lì se va via ne servono due. E' un tassello importante per il gioco di Italiano e deve essere sostituito in maniera adeguata".