news

Del Piero: “La Juve a San Siro deve fare di piu. Mercoledi serve una risposta importante”

Alex Del Piero

L'ex bandiera ha parlato dopo il big match con l'Inter

redazionejuvenews

TORINO - L'ex Capitano e bandiera della Juve Alex Del Piero, ha commentato quello che è stato il big match di San Siro tra Inter e Juve, vinto dai nerazzurri per 2-0 grazie alle reti dell'ex Vidal e di Niccolò Barella e lo ha fatto attraverso delle dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Sky.

SULLA PARTITA - "Credo che abbia giocato male sotto tutti i punti di vista. Poche idee, non è riuscita a cambiare marcia se non nell'ultimo quarto d'ora. Non ha quasi mai tirato in porta. Strano, per la Juve. C'è il merito dell'Inter, ma la Juve a San Siro dovrebbe fare di più. La Juve pensava di liberare gli attaccanti e di fare la partita così. Ma ha trovato una buona Inter, anche in fase difensiva. L'Inter ha giocato con semplicità e facilità da dietro, dal lancio lungo alla manovra con Brozovic o con i propri centrocampisti. Questa era la grande differenza, l'Inter sapeva sempre cosa fare. Soprattutto in fase d'attacco, la Juve sembrava senza idee".​

SU RONALDO - "Non credo che Ronaldo abbia particolari compiti tattici, neanche in fase d'attacco. Si scambia spesso con Morata. Preoccupato da questo binomio di Young e Bastoni che ha fatto una partita eccezionale, dico che dall'altra parte la vera domanda è 'come mai ha messo Ramsey davanti a Frabotta?'. Hakimi è impressionante. Al 95' massacrava".

SULLA STAGIONE"La risposta reale la sapremo a fine stagione. Dopo la sconfitta con il Lione dicevamo le stesse cose. Il concetto fondamentale è che la Juve è in corsa per tutto. Ha avuto blackout importanti. La cosa più grave è che è stato continuo. Negli anni passati regalava un tempo agli avversari, ma alle volte alzava l'intensità e risolveva le partite. Ad oggi, la Juve, quando doveva vincere, ha vinto. A Barcellona partita memorabile. Domenica scorsa, contro il Milan, è andata lì e ha vinto 3-0. Oggi abbiamo notato e voglio sottolinearlo, il dna. Per l'Inter e per la Juve. Per l'aggressività, ammazzare calcisticamente gli avversari. Pirlo e Chiellini non hanno fatto riferimento alle assenze, che si sentono molto in questa Juventus. Sinonimo di un gruppo di lavoro molto concentrato. Che deve passare anche da queste batoste. Non avere la possibilità di rispondere è una cosa che spaventerà. Mercoledì c'è già la prima risposta importante". Ma attenzione perché, proprio in queste ore, sono arrivate anche alcune clamorose novità di mercato in casa bianconera: >>>> Colpo di scena improvviso, ora Paratici cambia obiettivo? Sta circolando una voce nuova <<<<

Potresti esserti perso