De Zerbi: “Orgoglioso dei giocatori, potevamo vincerla in dieci”

Il tecnico ha parlato

di redazionejuvenews
Roberto De Zerbi

TORINO – La Juventus ha vinto ieri sera contro il Sassuolo per 3-1, accorciando in classifica la distanza dall’Inter e dalla Roma, e mantenendo invariata quella dal Milan capolista. Con la vittoria maturata grazie ai gol di Danilo, pareggiato da quello di Defrel, e a quelli di Aaron Ramsey e Cristiano Ronaldo, la Juventus ha accorciato in classifica sulla Roma e sull’Inter, distanti adesso rispettivamente quattro e un punto, con la distanza dal Milan che è rimasta invariata a sette punti.

Il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi ha parlato intervistato in conferenza stampa dopo la sconfitta contro la squadra di Andrea Pirlo, con la sua squadra che ha saputo comunque tenere il campo in maniera ordinata anche con un uomo in meno rispetto ai bianconeri, vista l’espulsione di Obiang per il fallo su Federico Chiesa. Queste le sue parole sull’andamento della gara: “Credevo di. vincerla anche in dieci. Non era niiente che non dicesse il campo, il nostro dna è la nostra identità e non l’ho pensato per presunzione o perché non pensassi di non poterla perdere, ma per esser fedele a quello che siamo noi che stavo guardando e che vedo nella mia testa.”

Poi una battuta sull’ereditò che questa partita disputata a Torino lascia alla squadra di De Zerbi per il proseguo del campionato, con i neroverdi che attualmente occupano la settima posizione in classifica, a due punti da Napoli e Atalanta: “Torno a casa orgoglioso dei miei giocatori e allo stesso tempo molto arrabbiato e dispiaciuto. Noi non ci accontentiamo più, potevamo farlo due anni fa, ma oggi non ci accontentiamo più della prestazione contro la Juve che fa del possesso palla la sua forza e noi in dieci gliel’abbiamo tolto.”

>>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

#1
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy