JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

De Winter: “Felice di essere rimasto a Torino. Bonucci e Dybala mi aiutano molto”

Koni De Winter

Il calciatore della Juventus ha parlato del suo presente nella squadra bianconera e dell'esordio in prima squadra, oltre che del passaggio dall'under 23

redazionejuvenews

La Juventus sta lavorando per costruire la squadra del domani, con molti giocatori che ormai sono prossimi a lasciare la Vecchia Signora, soprattutto per età, e che hanno già i loro ricambi in casa. Massimiliano Allegri sta lavorando infatti con molti giocatori dell'Under 23, che sono stati aggregati più volte alla prima squadra con grandi risultati. Uno di questi è il difensore KoniDeWinter, che sta impressionando il tecnico toscano e l'ambiente bianconero. Il giocatore, ha parlato del suo passaggio dall'Under23 alla prima squadra, ripercorrendo anche il suo percorso e il suo passato, in un'intervista concessa ai microfoni del quotidiano belga Nieuwsblad.

"Prima dell'esordio in prima squadra, Bonucci e Dybala mi hanno aiutato molto, tranquillizzandomi. Tutto è successo molto rapidamente, Allegri me lo ha comunicato solo tre ore prima della partita. Ho vissuto bene l'attesa tranne che nei 10 minuti prima del fischio d'inizio. In estate potevo andare via, ma sono felice di essere rimasto. C'era la possibilità che tornassi in Belgio, al Club Bruges, in prestito. Avevo anche già parlato con l'allenatore, mancava solo l'accordo tra i club che alla fine non è stato trovato. Oggi posso dire di essere contento di essere rimasto".

"La Serie C è una competizione da non sottovalutare. Le squadre giocano spesso con un attaccante fisico a cui si appoggiano per costruire la manovra. Penso sia il passaggio perfetto per crescere visto che i tuoi errori non sono ancora sotto una lente di ingrandimento". Conclusione con un pensiero per la nazionale, che il difensore della Juventus sogna di raggiungere al più presto: "Spero di poter partecipare al tirocinio della nazionale nel marzo 2022. Non ho ancora mai parlato con Roberto Martinez, l'ho visto solo qualche volta al centro di allenamento. Se continuo a giocare non ho dubbi che avrò delle grandi opportunità nei prossimi mesi. Devo solo dare tutto me stesso".