Conte: “Con la Fiorentina useremo chi ha giocato meno, poi prepareremo la gara contro la Juve”

Il tecnico dell’Inter ha parlato

di redazionejuvenews
Antonio Conte

TORINO – Il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, ha parlato ai microfoni di Inter Tv dopo il pareggio in casa della Roma per 2-2. Di seguito riportiamo le sue parole in cui ha menzionato anche la Juventus: “È inevitabile che con la Fiorentina bisognerà fare delle scelte perché abbiamo giocato tre partite con la stessa struttura di squadra ed è giusto dare la possibilità di giocare a chi ha giocato meno. Non dimentichiamo che se l’Inter vuole ambire a qualcosa di importante deve avere una rosa importante quindi non vedo il motivo per cui non si debba dare spazio a tutti quanti. Con la Fiorentina useremo chi magari ha giocato meno, e poi preparare la gara contro la Juventus“.

Poi ancora sulla prestazione dell’Inter: “Sicuramente subire il pareggio a due minuti dalla fine dispiace, anche perché credo avremmo meritato la vittoria. Non mi era dispiaciuto neanche il primo tempo, la Roma giocava molto sulle ripartenze, cercava di contrattaccare con giocatori veloci. Penso che abbiamo fatto una buona partita, abbiamo pagato un po’ di stanchezza, anche per un aspetto psicologico: abbiamo avuto un po’ il braccino quando la Roma perdendo si è buttata in avanti. Abbiamo diminuito la pressione in avanti. Ai ragazzi però c’è da fare i complimenti, per tantissimi di loro era la terza partita ed era inevitabile pagare oggi qualcosina. Identità Inter riconosciuta dagli avversari? Sì, sicuramente c’è una struttura e fisionomia. Ho letto le parole di Fonseca, fa piacere perché sentire l’avversario parlare di struttura riconosciuta e difficile da fronteggiare è importante. Noi dobbiamo andare avanti sapendo che solo attraverso il lavoro possiamo toglierci soddisfazioni“.

Sul mercato ai microfoni di Dazn: “Se voglio un attaccante e un esterno sinistro in più? Quest’anno il verbo volere non esiste, che sia chiaro. Già ad agosto mi è stata dettata la linea del club, Hakimi lo abbiamo preso ad aprile poi non abbiamo comprato nessun’altro. La linea è chiara, io non voglio nessuno e lavoro coi calciatori a disposizione“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy