Causio: “Non è facile per la Juve, ma Allegri ha tanti meriti”

Franco Causio, ex calciatore della Juventus, ha detto la sua sulla stagione dei bianconeri, parlando anche di Dusan Vlahovic.
Franco Causio

Franco Causio, ex calciatore della Juventus, ha detto la sua a Juventusnews24. Ecco le sue parole: “Match con il Lecce? Mi aspetto una bella partita. Il Lecce andrà a giocare la sua partita e non deve perdere perché il vantaggio che aveva sulla quart’ultima si è un po’ dimezzato. La Juve deve vincere per forza se vuole sperare di andare tra i primi quattro posti. Sulla carta i 3 punti sono suoi, ma le partite bisogna giocarle perché i risultati non sono mai scontati. E poi il problema principale di squadra e società è che, anche se i fa punti, non sa quel che succederà dopo.

Allegri? Non è facile per Allegri gestire tutte le situazioni che sta vivendo la Juve, penso agli infortuni e alle cose al di là del campo. Allegri ha dei meriti e bisogna darglieli perché la situazione è del tutto particolare. Pure i giocatori, inconsciamente, non possono non pensare a quel che sta succedendo fuori e andare in campo con la testa lucida, per loro, non è facile. Ad Allegri bisogna dire bravo perché per punti fatti la Juve è terza e ad un punto dalla Lazio. Cosa gli vuoi dire di più?

Vlahovic deve stare tranquillo e sereno. Senza togliere nulla alla Fiorentina, ma giocare alla Juve è un’altra cosa. Alla Juve bisogna giocare per la squadra e non per se stessi. Io credo che questo Allegri glielo dica. Vlahovic arriva da una pubalgia e di questo bisogna tenerne conto. Io ho giocatori con attaccanti come Riva, Anastasi, Bettega che hanno avuti periodi in cui non centravano mai la porta. Poi quando l’attaccante inizia a centrarla fa filotto. Naturalmente a Torino Vlahovic ha responsabilità che non aveva a Firenze. Però ha le spalle coperte dalla società e ha un allenatore che gli dà fiducia. Se resta tranquillo e sereno prima o poi si sblocca”.