JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Cassano: “La Juventus non fa tre passaggi di fila, non ha idea di gioco”

Antonio Cassano
L'ex giocatore ha parlato intervenendo ai microfoni della Bobo Tv e tornando a parlare della partita di Champions League della Juventus

redazionejuvenews

La Juventus ha fatto il suo esordio nella fase a gironi della ChampionsLeague, perdendo contro il PSG al Parco dei Principi per 2-1, con McKennie che ha risposto alla doppietta siglata nel primo tempo da Kylian Mbappè. L'ex calciatore Antonio Cassano ha parlato alla BOBOTv della prestazione della squadra di Massimiliano Allegri, criticando aspramente la condotta della partita.

"Ogni volta che i tre marziani andavano di là potevano fare gol, poteva finire 8-1. Il primo tempo il possesso palla era 75% a favore del PSG. Nel secondo tempo Donnarumma ha regalato il gol a McKennie, ma poi hanno avuto l'opportunità di partire 3-4 volte e potevano fare un altro gol. Delle volte un allenatore può dire bugie “bianche” per far credere ai giocatori che hanno fatto una buona partita. Ma la Juve non fa tre passaggi di fila e Allegri continua a dire che fa buone partite. I tre marziani potevano fare un gol ad ogni azione, hanno fatto qualcosa di meraviglioso e di diverso. La Juve non è mai partita per far gol, se non con i singoli. Non aveva un'idea di gioco".

Il barese ha parlato anche delle prestazione di Inter e Milan: "Io sento tante critiche, tante situazioni nei confronti di allenatore e giocatori dell'Inter. Il Bayern è molto più forte, fa un altro sport. L'Inter ha delle problematiche, non ha giocato bene, ma il Bayern è una delle tre più forti al mondo. Io non posso dare grandi demeriti all'Inter o all'allenatore, hanno fatto quello che potevamo, ma gli altri erano troppo più forti. Invece il Milan non ha fatto bene.  Contro il Salisburgo ha fatto grande fatica e non mi è piaciuto. Però sono cose che possono capitare, sono riusciti a portare a casa il punto, che è comunque una cosa importante, sfiorando la vittoria sul finale con il palo colpito da Leao".