JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Cassano punge Dybala: “Se sei forte la Juve non ti manda via…”

Paulo Dybala
L'ex fantasista di Bari Vecchia, ai microfoni della Bobo Tv, ha criticato pesantemente l'argentino che, lasciata la Juve, è passato alla Roma

redazionejuvenews

La Juventusnegli ultimi mesi è cambiata molto. Da una parte sono arrivati giocatori importanti come Angel Di Maria, Paul Pogba, Gleison Bremere Filip Kostic. Dall'altra sono andati via nomi importanti come Giorgio Chiellini, Matthijs De Ligt e Paulo Dybala. L'addio dell'argentino in particolare è stato molto travagliato. All'inizio della scorsa stagione infatti erano partite le trattative con il suo entourage per un rinnovo del contratto in scadenza. Tra rinvii e problemi burocratici però la situazione si è protratta nei mesi successivi, finché è stata la stessa società bianconera a decidere di non puntare più sulla Joya e non rinnovare il suo contratto, con l'annuncio ai media dell'amministratore delegato Maurizio Arrivabene.

Da quell'addio in lacrime all'Allianz Stadium sono passati circa tre mesi e nel frattempo Dybala è passato alla Roma, accendendo un grande entusiasmo nella Capitale. Ma c'è chi critica pesantemente l'ex numero 10 bianconero: Antonio Cassano. L'ex fantasista, ai microfoni della Bobo Tv, non ha risparmiato critiche all'attaccante giallorosso: "A 29 anni, se sei forte, la Juventus non ti manda via. Le 4-5 big non l’hanno preso in considerazione nemmeno come riserva. L’Inter lo ha parcheggiato, poi ha preso Lukaku e gli ha detto ‘vai a casa’. Con tutto il rispetto, è andato alla Roma per soli 5 milioni annui, quando ne chiedeva 10. Lo dico dai tempi del Palermo: non è un fenomeno".

Del resto Cassano si era dimostrato scettico sulla sua ex squadra già nei giorni scorsi, in riferimento anche al mercato: "Ora parlano tutti della Roma di Mourinho come grande sorpresa per poter vincere addirittura lo scudetto. A me piace sempre parlare più prima che dopo, secondo me la Roma farà fatica ad arrivare nelle prime quattro. Ha preso giocatori di buona qualità, ma niente di eccezionale. Basta che fai qualcosa a Roma ti esaltano, ma faranno fatica ad arrivare in Champions".