Cabrini: “La Juve non sta giocando bene ma non è solo colpa di Allegri”

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l'ex Juve Cabrini ha parlato del gioco della squadra di Massimiliano Allegri
Antonio Cabrini

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex Juve Cabrini ha parlato del gioco della squadra di Allegri: «Beh, sinceramente non mi piace. Non sta giocando bene. Non diverte. Allegri come massimo imputato? Ricordiamoci che nella sua struttura di squadra, Max avrebbe dovuto fare affidamento su un ragazzo che non gioca da un anno: Pogba. E Paul è uno che sposta. Non credo si debbano dare colpe solo ad Allegri: è stata una annata strana, stravolta e ancora senza Champions da vincere, ovvero il desiderio massimo dei tifosi. Se è giusto che Max Allegri rimanga o meno l’anno prossimo? Sono valutazioni societarie: certo servirà considerare ogni aspetto, attenuanti e no».

Sul Bologna di Thiago Motta ha aggiunto: «Ha dato entusiasmo, questo sicuro. E un gioco, un’identità alla squadra. Bologna ha sete di Europa, quella che noi riuscimmo a giocare. Ricordo una città che non vedeva l’ora di entusiasmarsi: cosa che rivedo adesso e senza nulla togliere a quello che è stato fatto in passato da Sinisa Mihajlovic».

Chi vincerà Bologna-Juve? «Se non sbaglio sono 25 anni che il Bologna non batte la Juve in casa: ecco, adesso, visto il momento della Juventus, il Bologna se la può giocare e soprattutto se la deve giocare. Trovare la Juve ora, anche se arriva da 4 ko di fila e di solito la reazione è forte, è più un vantaggio che no».