Bonucci: “Il derby in passato è stato spartiacque, lotteremo per i 3 punti”

Dopo la sconfitta di Haifa la Juve è andata in ritiro per preparare il derby con il Toro di domani. Le parole del capitano a La Repubblica
Leonardo Bonucci

La Juventus sta attraversando il momento più difficile e delicato degli ultimi anni. Dopo la sconfitta contro il Maccabi Haifa la società ha scelto il ritiro per preparare il derby contro il Torino. A La Repubblica ha parlato il capitano Leonardo Bonucci: “È un periodo particolare per noi, per i tifosi. Che il derby arrivi proprio al momento giusto? Lo vedremo.

Il difensore ha proseguito: “Già in altre stagioni la vittoria nel Derby è risultata uno spartiacque, fra quello che poteva essere e quello che è stato. Oltre a ciò, se giocassi raggiungerei un traguardo importante: le 400 partite in Serie A da titolare. Considerando che il sogno di ogni bambino è disputarne almeno una nella vita, scendere in campo in questo derby sarebbe per me ancora più entusiasmante e significativo”.

Le emozioni: La stracittadina è sempre una partita particolare e anche se per anni il divario tra le due squadre è stato onestamente importante, lotteremo per tre punti di fondamentale importanza. Quando si avvicina questa partita in città si respira un clima diverso, tanti tifosi del Toro in giro per strada indirizzano con il dovuto approccio ed educazione verso di me sfottò che fanno parte del gioco mentre altri chiedono di non far male al loro cuore granata. Sono sempre partite suggestive da giocare, l’adrenalina sale parecchio e fino a un certo tempo fa dovevo mantenere un certo contegno per non dare troppo dispiacere a mio figlio Lorenzo. Ad ognuno il proprio Derby, a patto che sia uno spettacolo per il calcio, dentro e fuori dal campo.