news

Audero: “Fortunato a lavorare con Buffon e Pirlo. Ronaldo non si può studiare, con la Juve sarebbe bello un pareggio”

GENOA, ITALY - NOVEMBER 22: Emil Audero of UC Sampdoria with the red sign for "A red to violence" for the day against violence on women, during the Serie A match between UC Sampdoria and Bologna FC at Stadio Luigi Ferraris on November 22, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Le dichiarazioni del portiere della Samp

redazionejuvenews

TORINO - Archiviato il successo in Coppa Italia sulla SPAL, la Juventus si prepara ora ad affrontare la Sampdoria in campionato. Una sfida speciale per Emil Audero, portiere blucerchiato, che in bianconero ha mosso i primi passi nel calcio professionistico. L'estremo difensore, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato così:

"Alla Juve ero ancora un ragazzino ed ho avuto al fortuna di lavorare al fianco di Buffon, di poter vedere il suo carisma sia dentro che fuori dal terreno di gioco. In quegli anni cercavo di prendere qualsiasi insegnamento possibile da questi grandi campioni. Pirlo? Insieme a lui siamo stati tante volte in campo a provare qualche calcio di punizione. L'esito? Purtroppo quasi sempre negativo per me. Ricordi dei bianconeri? La prima panchina con la prima squadra è stata in occasione del derby vinto all'ultimo secondo in casa nel 2014. Se riguardate la partita vedrete che sono stato il primo ad andare ad abbracciare Pirlo dopo il gol. Quel giorno Buffon era indisponibile per la febbre e in porta giocava Storari. Mi dissero che sarei stato aggregato alla prima squadra. Quando accade una cosa simile non te ne rendi nemmeno conto e le esultanze spontanee sono le migliori. Spero di riabbracciarlo dopo una nostra vittoria.

Cristiano Ronaldo? Uno come lui non puoi studiarlo. Lo conosciamo da sempre, di lui ormai sappiamo vita, morte e miracoli. E' un giocatore che ha talmente tante qualità che è impossibile da studiare prima. Juve? Sarebbe bello riuscire a strappare almeno un pareggio ai bianconeri. Ci siamo andati molto vicini al mio primo anno qui, quando perdemmo per 2-1 allo Stadium. Da lì in poi abbiamo messo sempre in campo buone prestazioni. A mio avviso un pareggio non sarebbe male per noi, ma prendiamo le cose poco alla volta. Vedremo cosa accadrà". Ma attenzione perché, proprio in queste ore, è arrivata anche una clamorosa novità di mercato in casa bianconera: >>>> Juventus "pazza" di un giocatore, contatti confermati: "Paratici si è mosso in maniera importante! <<<<

Potresti esserti perso