news

Ancora Sconcerti: “L’Inter si lascia alle spalle la peggiore Juve degli ultimi dieci anni. Troppa differenza”

Nicolò Barella nel momento del gol contro la Juventus

Il giornalista ha parlato

redazionejuvenews

TORINO - Il noto giornalista sportivo, Mario Sconcerti, ha parlato nel suo editoriale per il Corriere della Sera circa la sconfitta di ieri sera della Juventus contro l'Inter a San Siro analizzando tutti gli errori della squadra bianconera: "L’Inter si lascia alle spalle la peggiore Juventus degli ultimi dieci anni. Una non squadra, incapace di dare qualità al gioco e di trovare uomini che sappiano trovare alternative singole. È scomparso Ronaldo, non è arrivato Chiesa, è rimasto sempre normalissimo Morata, è mancato completamente il centrocampo di Rabiot e Bentancur, lento, vuoto, corto, da piccola provincia italiana. Le responsabilità di Pirlo in questo paesaggio lunare sono di non aver dato presenze alla squadra. Non c’è un leader, non sono evidenti insegnamenti, non c’è un’anima, un bisogno comune.

Abbiamo parlato per troppo tempo di tattica, la Juve è molto più indietro. È ancora alla ricerca di un sentimento, di personalità. Sta avvenendo tutto adesso perché si è fermato di colpo Ronaldo, da tre partite è un altro, rassegnato, normalizzato. E tolti i suoi gol inventati la Juve è caduta in un silenzio desolato come venisse da un’altra dimensione.

L’Inter ha dominato dall’inizio alla fine senza nemmeno fare fatica. Era troppa la differenza. È stato facile perché tutto dentro un professionismo e un’attenzione che dall’altra parte non ci sono mai stati. Il gol di Barella è bellissimo e inaudito, la Juve non può mai subirlo. Quando si gioca con questa leggerezza vuol dire che non c’è stata preparazione adatta alla partita. È come se la Juve fosse dentro una nuvola di dilettantismo, una ricerca annoiata di come passare il tempo. Non corre, non colpisce, non protesta, non reagisce. Tutto questo produce una differenza di 12 punti tra lo scorso anno e questo. Significa essere fuori, doversi scuotere per cercare almeno la Champions. L’Inter aspetta oggi la partita del Milan, non migliora ma è puntuale, quello che ha lo mostra. Ne parliamo da tempo: resta la favorita". Ma attenzione perché, proprio in queste ultime ore, sono arrivate anche alcune pesantissime novità di mercato in casa bianconera: >>>> Scatta l'allarme rosso: Juventus, stai attenta! Circolano notizie davvero preoccupanti <<<<

Potresti esserti perso