news

Allegri: “Domani è una partita difficile. Danilo e Alex Sandro recuperati”

Massimiliano Allegri conferenza
Il tecnico della Juventus presenta la partita in programma domani sera contro il Monza in casa dei biancorossi

La Juventus scenderà in campo domani sera contro il Monza nella partita valevole per la quattordicesima giornata del campionato italiano di SerieA. Il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegripresenta la partita in conferenza.

MONZA - "Non hanno ancora perso in casa e lo scorso anno ci abbiamo perso 6 punti senza segnare. È una partita difficile ed importante, soprattutto per dare seguito a quella contro l'Inter".

INFORTUNATI -"Danilo e Alex Sandro sono a disposizione ma non al 100%, Locatelli vedremo".

SQUADRA - "Conosciamo i nostri limiti, il gruppo è coeso ed abbiamo una buona classifica. Mancano sei partite alla fine del girone, abbiamo 4 trasferte e due scontri diretti in casa. Dobbiamo fare un passo alla volta, domani giochiamo contro una squadra ben guidata che ha messo tutti in difficoltà. Nelle ultime dieci partite hanno preso un gol a partita su 7, la dice lunga sulla loro qualità difensiva".

SCUDETTO - "È normale l'ambizione dei ragazzi, ma noi dobbiamo fare un passo alla volta. Abbiamo il dovere di costruire un'annata per tornare a giocare la Champions, perchè non farlo questa stagione ha fatto tanti danni".

APPROCCIO - "Non possiamo sottovalutare nessuno, dobbiamo fare prestazioni di squadra come fino ad ora".

ATTACCO - "Stanno tutti bene, Chiesa e Vlahovic hanno fatto una grande prestazione, ma dipende anche dai momenti. Per il bene di tutti è importante tornare in Champions, quindi ci devono essere rotazioni, anche perchè abbiamo solo una competizione".

FUTURO - "Ho un contratto fino al 2025, e stiamo lavorando per il futuro del club nei prossimi anni. Con i nuovi dirigenti vado molto d'accordo, c'è una buona armonia per far si che la Juventus abbia un futuro importante. Una cosa che ho imparato è che qui passano gli uomini ma rimanere il dna della Juventus: bisogna stare zitti e tenere il profilo basso lavorando. Lavoriamo per un roseo futuro nell'immediato e nel tempo".

CLASSIFICA - "Dobbiamo scappare da chi ci sta dietro e guardare alla quinta. Il campionato è una crociera, bisogna tenere mentalmente anche. È un orgoglio ora essere a due punti dall'inter, ma dobbiamo stare attenti anche dietro. Vanno fatte migliorie tutti i giorni che è importante".

GOL - "Devono inziare a segnare Kean, Milik e Yildiz, poi è improntate vincere indipendentemente da chi fa gol ma stiamo lavorando ance su questo per migliorare".

SODDISFAZIONE - "Parlare di quello che succederà il 30 dicembre non ha senso. Pensiamo al Monza contro cui giochiamo domani, poi il resto lo vediamo".

PALLADINO - "Come al solito Galliani nom ha sbagliato allenatore. Palladino sta facendo molto bene e può solo crescere, sia in campo che fuori. Ci sono tanti allenatori giovani bravi che stanno crescendo, poi per Palladino avere Galliani al fianco è e sarà un vantaggio".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Juventus senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Juvenews per scoprire tutte le news di giornata sui bianconeri in campionato.