JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Allegri: “Bisogna sempre andare oltre il risultato. Non aver subito gol toglie un pò di ansia”

Massimiliano Allegri

L'allenatore bianconero ha parlato

redazionejuvenews

Si è appena conclusa la prima sfida del girone di Champions per la Juventus che, ha assaporato finalmente il sapore della vittoria, mai pervenuto dall'inizio della stagione fino al triplice fischio della gara di Svezia. Partita che è stata messa subito in discesa ed ipotecata gia nei primi 45 minuti di gioco dai ragazzi di Massimiliano Allegri che, hanno annichilito il Malmo per 3 reti a 0. Ad aprire le danze ci ha pensato Alex Sandro che, in tuffo di testa è riuscito a battere l'estremo difensore avversario e regalando di fatto il vantaggio ai suoi compagni. Ma è nei minuti finali del primo tempo che la gara ha subito una svolta decisiva, quando in un minuto prima Dybala su rigore e poi Morata con un pallonetto, hanno sigillato con il risultato di 0-3 il primo successo europeo della Vecchia Signora.

Al termine del match è stato l'allenatore livornese Max Allegri a rilasciare delle dichiarazioni ai microfoni di Mediaset.

"La preoccupazione per una partita di Champions c'è sempre. I risultati purtroppo condizionano sempre i giudizi e bisogna essere bravi a reagire sia nelle sconfitte e soprattutto dopo le vittorie. E' un buon segnale il fatto di non aver subito gol perche ti toglie un pò di ansia. Szczesny ha fatto la partita alla sua altezza e non mi stupisce per il valore che ha. Era importante vincere altrimenti la striscia si allungava troppo.

SUL MILAN - "Dobbiamo darci un obiettivo che è quello della seconda sosta e vedere a che punto siamo in quel momento li. Il Milan sta giocando molto bene e gode di grande entusiasmo, deve essere di grande stimolo per noi perche sarà una serata importante. Quando lasci dei punti in campionato come abbiamo fatto noi, ti fa vedere le cose in maniera un pò piu negativa. L'anno del 2014 a Sassuolo perdemmo una partita con una punizione di Sansone e a distanza di un girone ci trovammo primi in classifica. Bisogna sempre distinguere il risultato dalla prestazione e andare oltre".