Witsel: “Al Bayern avrei detto sì, è un’altra cosa rispetto alla Juve”

Il centrocampista belga ha parlato di un retroscena di mercato

di redazionejuvenews

TORINO – È stata la telenovela della scorsa estate, Axel Witsel era il nome preferito della Juve per rinforzare il centrocampo dodici mesi fa. Il mancato accordo con lo Zenit fece infuriare i bianconeri, con il no di Lucescu arrivato l’ultimo giorno di mercato che ha fatto cambiare i piani della Juventus. Witsel che poi, nel mercato invernale, si trasferì alla corte di Fabio Cannavaro in Cina. Il centrocampista belga ha parlato alla testata locale Le Vif tornando sul suo passaggio al Tianjin Quanjian e svelando un retroscena di mercato: «Tutti pensano che venendo qui sarei stato dimenticato. Ti farò un esempio, è in esclusiva… Due settimane fa, Carlo Ancelotti ha chiamato Fabio Cannavaro per chiedergli se poteva contattarmi. Mi voleva al Bayern, questa è la prova che non sei dimenticato dal calcio europeo di alto livello col pretesto che stai giocando in Cina. Se [Cannavaro] mi avesse dato luce verde per trattare? Il Bayern è il Bayern… Sarei potuto andare alla Juventus, ma il Bayern è ancora un livello superiore».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy