Moggi: “Ancelotti? Lo mandai via dalla Juve perché non era simpatico”

Moggi: “Ancelotti? Lo mandai via dalla Juve perché non era simpatico”

Luciano Moggi parla del Napoli di Ancelotti e ricorda il suo periodo in bianconero

di redazionejuvenews

Ai microfoni di Radio Marte Luciano Moggi ha parlato del campionato e del percorso del Napoli di Carlo Ancelotti, ricordando anche il suo periodo bianconero.

“Il Napoli sta giocando molto bene, ma non vince le partite che dovrebbe vincere come invece fa la Juve. Ieri ad esempio il Napoli ha dato spettacolo a Parma mentre la Juve a Bologna ha vinto pur non dando spettacolo. Il campionato è morto perché le altre non fanno ciò che dovrebbero fare: impegnandosi un po’ di più si può tenere il passo della Juve. Sono rimasto entusiasta della gara del Napoli a Parma perché poteva segnare molto di più e la soddisfazione è vedere Milik che la mette dentro in maniera importante. Il Napoli può aspirare a cose migliori, poi può essere che nell’ambiente ci sia qualcosa di diverso. A Torino ad esempio si fanno drammi anche per un pari, a Napoli invece a volte magari basta non perdere. Tutti si sono accorti di Zielinski, ora che Hamsik è andato via”. Sull’esperienza di Ancelotti in bianconero finita poi con l’esonero dice: “Ancelotti mi era simpatico, ma lo mandai via dalla Juve perché non era molto simpatico al popolo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy