Ancelotti: “Sarri alla Juve? E’ un professionista. Moggi? Grande dirigente che non faceva mancare nulla”

Ancelotti: “Sarri alla Juve? E’ un professionista. Moggi? Grande dirigente che non faceva mancare nulla”

Ancelotti parla della Juventus

di redazionejuvenews

Ai microfoni de Il Corriere dello Sport Carlo Ancelotti ha parlato del suo percorso a Napoli e del futuro allenatore della Juventus.  “Fino a dicembre la squadra è andata benissimo, se in Champions non avessimo trovato il Liverpool nel girone saremmo passati tranquillamente.

 

 

 

Alla ripresa qualcuno è calato e soltanto nella fase finale ci siamo ritrovati. Il primo anno è stato di transizione, ma la fionda è tirata e pronta a colpire. Sarri alla Juve? Il legame tra Sarri e i napoletani è stato molto forte, così come la sua adesione al progetto e alla napoletanità. E’ comprensibile che qualcuno lo viva male, ma Sarri è un professionista e a volte il mestiere ti porta a fare scelte che disorientano. Il tempo aggiusta tutto. Moggi? Un grande dirigente. Alla Juve ho imparato una cosa: il rispetto dei ruoli. La Juve ti fa sentire importantissimo e centrale fino all’ultimo giorno. Non ti fa mai mancare la fiducia, per un tecnico è fondamentale. La società è lo scudo protettivo irrinunciabile, se non tiene meglio lasciarsi subito”.

 

Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy