Ripetizione Inter-Juve: gli avvocati Pisani lanciano la petizione

Due avvocati napoletani puntano sulla class-action nell’esposto da mandare alla FIGC

di redazionejuvenews

TORINO – La direzione di gara dell’arbitro Orsato durante Inter-Juve ha ricevuto non poche critiche, sotto accusa il suo metodo di giudizio considerato non equilibrato da molti tifosi nerazzurri e non solo. Tra gli scontenti ci sono anche i tifosi del Napoli che hanno visto la loro corsa scudetto complicarsi a tre giornate dalla fine; alcuni si sono limitati a semplici proteste social, altri invece si sono mobilitati anche a livello pratico e legale: i fratelli Pisani, professione avvocati. I due si sono attivati per aprire una procedura con il fine di far ripetere la sfida tra Inter e Juventus. La loro idea è quella di basarsi sulla class-section chiedendo di firmare una petizione online che in meno di un giorno ha già raggiunto un migliaio di consensi.
Nel loro esposto citano casi del recente passato di ripetizioni di gare ufficiali (Sudafrica-Senegal valida per le qualificazioni mondiali) e spiegano il motivo della protesta: “L’arbitraggio offende i valori dello sport. Presenteremo un esposto a firma di migliaia di tifosi non solo del Napoli per chiedere alla Federazione Italiana Gioco Calcio, come già fatto in casi meno eclatanti dalla Fifa, di decretare l’annullamento e la ripetizione della partita di Milano falsata da decisioni arbitrali ingiustificabili.


Ci rivolgiamo alle istituzioni per denunciare quanto accaduto e chiedere il rispetto delle regole contro condotte illegittime che possono falsare il campionato di calcio mortificando i valori dello sport. La maxi azione legale sul modello delle class-action americane, cioè una causa di gruppo, si preannuncia di grosse proporzioni: pensiamo di arrivare a 50 mila firme e non sarà difficile vista la delusione e lo sconcerto dei veri appassionati dello sport sano. Sarà una delle cause più grandi avviate in Italia”.

Concludono dicendo di rivolgersi a tutti gli amanti dello sport e chiedono anche dei provvedimenti: “Alla Figc, cui viene chiesto di rivalutare i casi sospetti ed annullare l’ultima partita della Juve, si rivolgeranno non solo i supporter interisti e azzurri, ma anche tutti gli amanti dello sport sano, perché sia accertata la violazione delle regole di trasparenza, correttezza e buona fede in ambito sportivo. E sempre alla Federazione italiana gioco calcio i tifosi chiedono che vengano applicate a tutte le partite le stesse regole ossia espulsione valida per tutti o per nessuno! La Federcalcio non può avere atteggiamenti che facciano sorgere dubbi sui principi e valori dello sport . Ogni tifoso ha diritto a un risarcimento per il danno subito personalmente dal mancato spettacolo calcistico. Alla richiesta di annullamento seguirà un esposto per frode sportiva teso ad accertare anche fatti di eventuale rilevanza penale alla luce delle numerose agevolazioni arbitrali ricevute dalla Juventus nel campionato in essere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy