Marotta: “Mercato? Ci serve un profilo di esperienza… Dybala resta”

Ai microfoni di TMW Radio l’ad della Juventus Beppe Marotta ha fatto il punto della situazione, spaziando dal mercato alla 10, fino ad arrivare alle situazioni Bonucci-Schick

di redazionejuvenews
Marotta

Al margine del grande evento della Lega Serie A, con i sorteggi dei calendari ufficiali della stagione 2017/18, è intervenuto l’amministratore delegato della Juventus Marotta. Un commento a caldo sui calendari, ma non solo, nel suo intervento ha toccato tutti i temi dell’estate bianconera fino a questo momento, dalla ricerca del centrocampista fino alle vicende legate alla cessione di Bonucci e al mancato arrivo di Schick. Primo affondo sulla mentalità Juventus: “La Juventus partecipa a tutte le competizioni per vincere. Le dinamiche del calciomercato ancora non si sono esaurite, è difficile dare un giudizio ma il Milan per quanto fatto è un’autorevole candidata per lo Scudetto. Noi però vogliamo ancora una volta un ruolo vincente”. Un primo punto generale sul mercato: “Noi abbiamo dato continuità al progetto tenendo tanti calciatori. Faremo dei ritocchi importanti, alcuni acquisti di grande spessore li abbiamo già fatti. Ci manca un centrocampista di esperienza ed è quello che stiamo cercando. Matuidi? Ci serve un profilo di esperienza. Dobbiamo valutare attentamente”. Poi si sofferma sulla situazione Schick, con il gran rifiuto bianconero di tesserarlo: “Per Schick ci sono stati impedimenti oggettivi che non hanno permesso questo trasferimento. Purtroppo è andata così, ma sono certo che tornerà ad essere quel giovane talento che tutti conosciamo. Con la Samp il rapporto resta ottimo”. Altro giro, altro nome caldo del mercato, quello di Leonardo Bonucci: “Quella di andare via è stata una sua libera scelta. Siamo fiduciosi, il reparto difensivo è composto da giocatori di grande qualità e anche senza Bonucci disputeremo una grande stagione”. Dybala-Barcellona, non s’ha da fare: “Abbiamo rifiutato tante offerte. Quando un giocatore è contento di rimanere alla Juve ci resta finché vuole”. Un breve pensiero alla Spal, e alla 10 da assegnare: “Io ero bambino quando osservato la SPAL del grande Mazza, sono felice sia tornata in Serie A. E’ una società molto solida, sono certo che farà bene. Bernardeschi è un talento che deve diventare campione in casa Juventus attraverso gli insegnamento dei campioni che già abbiamo. La maglia numero 10 è un qualcosa di straordinario e la valuteremo in questi giorni”. Chiusura finale su Keita, con Marotta che non nasconde l’interessamento verso il talento senegalese in uscita dalla Lazio: “Abbiamo parlato con Lotito per Keita. Abbiamo fatto la nostra proposta, ora starà a lui valutarla”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy