Marchisio e quel pianto sul mare

Marchisio e quel pianto sul mare

Il centrocampista della Juventus ha commosso il web con il suo post su Facebook: il pianto di una ragazza che attraversa il Mediterraneo in cerca di speranze per il proprio futuro. Ma arrivano anche critiche da parte di alcuni tifosi

di redazionejuvenews

Di Delia Paciello

TORINO – Le notizie sul web corrono veloci: il post del centrocampista della nazionale e della Juventus, Claudio Marchisio, ha fatto parlare tanto. Infatti ieri il Principito ha fatto notare la sua grande sensibilità pubblicando sulla sua pagina Facebook un post che tratta temi attuali, come quello dei migranti: un dramma moderno, che il calciatore bianconero ha voluto mettere al centro dell’attenzione attraverso una foto che ritrae il pianto di una ragazza che cerca di raggiungere la meta che per lei rappresenta la salvezza. Sono tante le persone che, come lei, oggigiorno cercano riparo in Italia o in altri paesi europei attraversando il Mediterraneo a bordo di barconi sovraccaricati, mettendo a rischio la propria vita in cerca di un barlume di speranza, con il solo desiderio di poter vivere una vita normale, lontano dai conflitti e dall’infinita povertà che regna nei loro paesi.

“Viaggi di speranza che finiscono in tragedia per molte persone! Ancora corpi senza vita nel Mediterraneo. Come la tragedia di Manchester, avvenuta pochi giorni fa. Continuiamo a vedere, sentire e leggere notizie strazianti e storie assurde! ma come sta cambiando il Mondo?”, sono le parole di riflessione di Claudio.

Claudio-Marchisio

 

Uomo, oltre che giocatore

 

“Certi discorsi non fanno per te, pensa alla Champion League“, sono invece le risposte che arrivano sui social da parte dei tifosi. Spesso si pensa che uno che ha tutto, che gioca a calcio e guadagna milioni semplicemente facendo semplicemente ciò che ama fare, non possa preoccuparsi di nient’altro eccetto che del proprio benessere. Eppure dietro quella maglia a striscie che vediamo in campo c’è un uomo con un gran cuore. Quel pianto pieno di paura e di disperazione della ragazza fotografata in balia delle onde in mezzo al mare, ha toccato il cuore dell’uomo, oltre che del giocatore.

E così si scopre un Marchisio nuovo, che non piange solo sotto la curva dello Juventus Stadium dopo il gol, ma che si commuove difronte ai problemi della società, difronte alla disperazione dei più piccoli e degli indifesi. E forse, anche se non ama mettersi in mostra con troppe opere di beneficenza pubbliche, il suo impegno nel sociale è evidente anche attraverso queste esternazioni, in cui la sua riflessione diventa luce per tutti coloro che restano lontati dai drammi che non toccano direttamente la propria persona.

marchisio cane

 

Un post spontaneo quello di Claudio, che sicuramente sarà apprezzato non solo dal mondo del calcio, ma anche da coloro che credono che dietro i giocatori che corrono inseguendo un pallone e che apparentemente hanno tutto non ci sia altro: ma con questo Claudio ha dimostrato il contrario, solo che lui probabilmente neanche lo sa.

 

Intanto però, come hanno sottolineato anche alcuni tifosi, in campo ci si prepara per una sfida importantissima…CONTINUA A LEGGERE

3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy