Allegri in conferenza stampa: “Gioca Neto, Marchisio difficile. Pensiamo a domani, poi a finire in bellezza.”

Allegri in conferenza stampa: “Gioca Neto, Marchisio difficile. Pensiamo a domani, poi a finire in bellezza.”

Il tecnico bianconero ha parlato al Media Center di Vinovo presentando il derby di domani sera contro il Torino in programma allo Juventus Stadium

di redazionejuvenews
Notizie Juve, le parole di Longhi su Allegri.

TORINO – Alle 14.30 Massimiliano Allegri prenderà la parola da Media Center di Vinovo per presentare il derby contro il Torino in programma domani sera allo Juventus Stadium.

MONACO E TORINO – Atalanta, Monaco e Torino hanno tutte un gioco abbastanza simile, soprattutto nei giocatori. Grande tecnica e velocità.

BELOTTI E MIHAJLOVIC – Belotti è un grande campione, ed il futuro della Nazionale Italiana. SInisa so che viene a vederci spesso, sarà preparato per la partita.

FORMAZIONE – È un bel problema perché non lo so nemmeno io. Oggi ci alleniamo e poi vediamo. Ho giocatori che mi permettono di cambiare, anche se avanti sono quelli. Di dietro li ho sempre cambiati e fatti ruotare cosi come in mezzo.

CLIMA – Bel clima, anche per quello che è successo tra i giocatori durante l’anniversario di Superga. DI fronte alle tragedie serve solo rispetto, non ci sono colori. I tifosi devono comportarsi bene e stare sereni.

BUFFON E TOTTI – Domani gioca Neto. La situazione di Totti non la commento, anche perché Totti è l’unico che ancora non ha parlato. Ha fatto una carriera straordinaria ed è un giocatore unico.

BELOTTI – 100 milioni per Belotti? Non sono compatibili con Higuain, manco con la colla.

CHAMPIONS – Per vincere il campionato manca ancora un po’, e la finale di Champions dobbiamo ancora raggiungerla, non credo ci potrebbero essere cali di tensione a vincere ora il campionato. CI sarebbe la finale di Coppa Italia da giocare prima, e molte altre partite. Ma arriviamoci in finale prima.

CRESCITA – La squadra è in una buona condizione mentale e fisica, a Monaco i ragazzi hanno fatto un ottimo risultato, al ritorno possiamo fare meglio dal punto di vista del gioco.

TENSIONE ALTA – Arrivare a Giugno bene non è semplice. Questi 20 giorni, fino al 2 o al 3, vanno vissuti con grande entriusiasmo e desiderio di arrivare in fondo, perché non tutti gli anni capitano queste cose e ogni momento va vissuto com l’ultimo. Va pensato a quello che sarà domani, non alla fine.

MARCHISIO – Marchisio ha fatto una grande partita mercoledì e sta tornando ai suoi livelli. Non credo giocherà domani ma ha dato un grande contributo e sta tornando in condizione.

MOMENTO – In questo momento il pensare ti può mandare fuori giri. Abbiamo solo una certezza, la Finale di Coppa Italia, le altre le avremo martedì e quando avremo matematicamente lo scudetto. Alleniamoci e pensiamo a domani, poi al Monaco. È inutile fare previsioni, sennò ci arrovelliamo e basta.

DERBY – Partita molto difficile, Torino in buona condizione. Saranno aggressivi, ma non dobbiamo fare per forza risultato positivo.

RINNOVO – Non ha senso parlarne, né ora né durante periodo passato. Ci incontreremo quando sarà possibile ma non ci sono problemi.

FESTEGGIAMENTI – Se ci sarà da festeggiare da qui alla fine lo faremo, lavoriamo quando c’è da lavorare e festeggiamo quando dobbiamo festeggiare. Se ci sarà da festeggiare lo faremo ma dovremo essere bravi a riattaccare la spina.

BONUCCI- Bonucci domani gioca, Dybala e Belotti sono due dei maggiori talenti d’Europa. Il campionato italiano è tanto denigrato, ma tutti quelli che vengono qua migliorano, soprattutto dal punto di vista tattico, tanto che tutte le straniere pescano qui in Italia.

BUFFON E CR7 – Buffon e Ronaldo sono due grandi esempi, Gigi molto più di Ronaldo, anche per un fattore d’età. Hanno grande serietà e professionalità, nonché grande testa e sacrificio, cosa che i giovani di oggi hanno poco, perchè gli viene messo in testa che sono fenomeni dopo 30 minuti. Per diventarlo ci vogliono grandi qualità e grande testa.

PROMESSE – Non ci sto un anno fermo, se mi fermo è perché lo faccio per sempre. Se vinciamo non ho promesso avrei fatto niente. Prima vinciamo poi vediamo.

PARTITA MASCHIA – Abbiamo grande rispetto di tutti, se giocheranno una partita maschia giocheremo come loro. Nel calcio conta vincere le partite e fare 3 punti, se poi perdi una partita sei più scarso da fenomeno che eri. Bisogna avere grande equilibrio, nessun risultato può spostare ciò che si pensa su un allenatore.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio196_552 - 2 anni fa

    Forza Juve. E Buffon pallone d’oro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy