ESCLUSIVA – CAFU: “Questo virus può diventare una pandemia. La lotta scudetto si deciderà all’ultima giornata e su Roma e Milan…”

ESCLUSIVA – CAFU: “Questo virus può diventare una pandemia. La lotta scudetto si deciderà all’ultima giornata e su Roma e Milan…”

L’ex terzino di Roma e Milan ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

di redazionejuvenews
Marcos Cafu

di Fabio Marzano

TORINO – L’emergenza Coronavirus sta impazzando sempre di piu in tutto il continente, con centinaia di casi che vengono registrati quotidianamente. Questo, ha influito anche sulle manifestazioni sportive della nostra nazione, arrivando al punto tale di dover sospendere il campionato, per riprenderlo poi a porte chiuse, almeno fino al 3 aprile. Ad analizzare quello che sta accadendo in Italia è stato il grandissimo ex terzino di Roma e Milan Marcos Cafu che, ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione, dove ha parlato anche della Serie A in generale.

Cosa pensi del caso Coronavirus in Italia? Meglio giocare a porte chiuse o con gli stadi pieni?

Si, purtroppo sto seguendo quello che sta accadendo e sono molto dispiaciuto. Il Coronavirus si sta divulgando sempre di piu e secondo me è giusto chiudere gli stadi. Devono capire bene come cercare di isolarlo il piu possibile e garantire la massima sicurezza per tutti. Le autorità hanno deciso di giocare a porte chiuse e credo che sia un ottima idea perche questa è un epidemia che può diventare una pandemia e allora si che il problema diventerebbe molto serio. Penso che stiano facendo tutti il massimo per evitare che questo virus si sparga nella popolazione ed è la cosa prioritaria”. 

Chi vedi favorito nella lotta scudetto tra Lazio, Juve e Inter?

La lotta per lo scudetto quest’anno è molto piu intensa. Ci sono Juve, Lazio e Inter che stanno facendo delle cose straordinarie. Io spero che gia dal prossimo anno a questa battaglia possano aggiungersi anche Roma e Milan. La Lazio oggi la vedo molto ben organizzata e concentrata su quello che succede in campo e poi ha Inzaghi che è uno dei migliori allenatori in Italia. La Juve è sempre la Juve, è quella che ha i giocatori migliori, è ancora la piu forte e può vincere sempre. L’Inter sta facendo un campionato meraviglioso, è una stagione  molto difficile e credo che si deciderà all’ultima giornata”. 

Di cosa ha bisogno questo Milan per tornare ad essere grande come il tuo? Ibra può essere un punto di partenza?

Il Milan è sempre il Milan, uno dei club piu titolati al mondo. Devono uscire al piu presto da questa situazione, si trovano nel bel mezzo di un ciclo e devono aspettare che finisca per poter ricominciare a vincere e tornare ad essere grandi. Ibra è sempre un punto di partenza per tutti e credo che se faranno una campagna acquisti mirata, possono dare fastidio a chiunque gia dalla prossima stagione. Ha le qualità e le caratteristiche per trascinare tutta la squadra a livello mentale. Ora è il centro del Milan”. 

In quale giocatore ti rivedi, chi è il nuovo Cafu?

E’ difficile per chiunque ripercorrere il mio tipo di carriera. Ho vinto campionati, Champions e Coppa del Mondo e non è facile per nessuno riuscire in un’impresa simile. Detto questo però, vedo tanti ottimi giocatori che, stanno facendo la differenza nelle loro squadre, ma per il tipo di gioco che svolgono al momento non mi rivedo in nessuno, il mio era un calcio differente”. 

Pensi che con il cambio di società, la Roma può tornare ai massimi livelli nei prossimi anni?

Io lo spero e sono convinto che ritornerà a lottare tra i primi posti. E’ chiaro che manca vedere quella Roma in cui giocavo io, che incantava il pubblico ogni sabato e ogni domenica, con un bellissimo calcio che, facevamo in quel periodo. Però, come ho gia detto, spero che la Roma tornerà a lottare per tutte le competizioni che disputerà”. 

Hai mai avuto offerte dalla Juve? Sei piu affezionato alla Roma o al Milan?

Si, ho ricevuto offerte dalla Juve in passato ma Roma e Milan sono in assoluto le mie squadre preferite. Sono rimasto affezionatissimo sia alla Roma che al Milan quindi non c’è nessuna preferenza tra le due, sono allo stesso livello per me. La Roma è una delle migliori squadre di Italia e per  me resterà sempre il club migliore al mondo, insieme ai suoi tifosi. Al Milan ho raggiunto la mia consacrazione finale per questo le considero uguali a livello di importanza. L’Italia mi ha dato tantissimo e non esiste nessun posto piu bello al mondo. Sono innamorato dell’Italia”. 

Ringraziamo gentilmente Marcos Cafu per la sua disponibilità.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy