Cristiano Ronaldo, i soldi dell’affare sono ben spesi

Dopo tre mesi di bianconero, si può fare un bilancio sull’acquisto del portoghese

di redazionejuvenews

TORINO – In estate, in Italia ma anche in tutto il mondo, l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juve è stato senza dubbio l’argomento più chiacchierato. Il campione portoghese dopo 9 anni ha lasciato il Real Madrid per sposare il progetto bianconero. Il costo dell’operazione è stato importante, ma neanche tanto se si considera il mercato attuale e l’impatto del giocatore. Impatto sia in termini di campo che in quelli extracampo. Dopo tre mesi si può benissimo dire che i 100 milioni di cartellino, più i 25 di ammortamento e i 58 lordi di stipendio annui, sono soldi ben spesi. Per quanto riguarda le prestazioni, CR7 ha influito già nel 48% dei gol con 7 centri e 5 assist su 27 totali, in più ha portato una mentalità ancora più vincente di quanto non lo fosse prima e la gara con l’Empoli ne è l’esempio, sfide come queste l’anno scorso sarebbero costate care ad Allegri, ma quest’anno ci pensa Ronaldo. Uscendo dal rettangolo di gioco, il suo impatto sull’aspetto marketing è stato incredibile: nell’ultima riunione dei soci, è stato segnalato che la vendita delle magliette era il doppio di tutta la scorsa stagione e in prospettiva potrebbe coprire la metà dell’intera operazione. Altro aspetto importante è l’impatto che ha avuto sui social, portando ai bianconeri oltre il 40% in più di seguaci, aspetto di cui le multinazionali tengono molto conto oggigiorno e quindi potrebbe aprire un mondo alle sponsorizzazioni. Mentre al Real si piange, a Torino si ride, sempre per la stessa persona: Cristiano Ronaldo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy