Sarri: “Dobbiamo eliminare momenti di superficialità”

Sarri: “Dobbiamo eliminare momenti di superficialità”

Il tecnico ha parlato dall’Allianz Stadium

di redazionejuvenews
Maurizio Sarri

TORINO – L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato in diretta dalla sala stampa dell’Allianz Stadium per presentare il match in programma domani alle 18 contro il Verona di Juric. 

ATLETICO – “Abbiamo analizzato poco, ieri eravamo in viaggio, abbiamo preparato dei video da far vedere alla squadra, perché in una buona prestazione ci sono stati due tre momenti in cui siamo stati superficiali, e busgona eliminare questi momenti. Adesso dobbiamo migliorare sulle palle ferme, a me se qualcosa non funziona non piace buttarlo via, preferisco perchè non funziona e cercare di migliorare. Il difetto è di attenzione e aggressivi, non è che se marchi a uomo non lo paghi. Dobbiamo risolvere questo problema.”

FORMAZIONE – “Vediamo la situazione dei ragazzi, dobbiamo preparare una partita con un solo allenamento. Vediamo come è la situazione poi decideremo di conseguenza. Se la rotazione sarà limitata o più ampia dipenderà dalla condizione. In Italia siamo un po’ fissati con il turn over, li fanno 60 partite alla stagione con gli stessi 14, qui invece è impensabile, spendiamo molto in energie mentali più che fisiche. La squadra deve trovare un’organizzazione forte, e nella prima fase lo può fare solo dando continuità nei reparti. Poi se vedo qualcuno affaticato magari ne cambio 3, oppure 4. Vediamo la situazione, qualcosa verrà cambiato.”

JUVE – “Io penso che la Juve ha dei giocatori con certe caratteristiche, e l’errore più grande che posso fare è quello di farli giocare contro caratteristiche. Questa è la Juve di Sarri con caratteristiche diverse dalle altre squadre di Sarri. Sono molto contento dei giocatori che ho, giocheremo un calcio con dentro qualche mia idea ma mai andando contro le nostre caratteristiche.”

DYBALA – “Se non lo ritenevo pronto non sarebbe entrato mercoledì. Il ragazzo è arrivato ad agosto inoltrato, non p al top della condizione ma p uno che è in grado di giocare e darci una mano.”

BERNARDESCHI – “Per me farà il centrocampista in futuro, ma data la grande quantità di centrocampisti e la carenza di esterni, di comune accordo lo facciamo continuare su questo ruolo. Ha qualità non indifferenti, cercheremo di farlo crescere e di fargli assumere una personalità che gli permetta di trasportare le sue qualità in campo. È compito di tutti accompagnarlo a rendere quanto può.”

CONDIZIONE – “Se hai tre figli non puoi pensare che tutti e tre diventeranno maturi a 21 anni e 6 mesi, ognuno lo farà con i suoi tempi e così succede con le squadre. Il percorso con ogni squadra è diverso, in allenamento facciamo tanto, poi se pensate che per vedere la mia mano bisogna vedere il Napoli non lo vedrete mai, abbiamo caratteristiche diverse e avremo una nostra identità.”

RONALDO – “Nell’ultima partita ha giocato un numero di palloni nettamente superiori alla media dello scorso anno. Con l’Atletico ha fatto 3 conclusioni, di cui 2 in porta, e con square di questo livello non è tanto semplice. Da lui poi ci aspettiamo molto e quando gioca solo bene sembra che non ha fatto nulla, ma questo perchè tutti si aspettano le cose eccezionali, cosa successa al 93′ ma che non è andato a rete.”

CRESCITA – “Tante sono le individualità che possono crescere.”

RAMSEY – “Negli ultimi tempi Ramsey ha fatto grandi passi in avanti. Rabiot si sta risollevando. In questo ciclo di partite ci sarà spazio per entrambi, poi vedremo l’allenamento oggi e decideremo. Ora per noi ci sono ruoli importanti come quello di Matuidi, che ha imparato a leggere bene le situazioni e i movimenti, e sono situazioni delicate. Rabiot e Ramsey sono in una realtà diversa, se si pensa che Platini ci ha messo 4 mesi ad integrarsi, diamogli un po’ di tempo.”

TIFOSI – “La risposta social di Bernardeschi rappresenta l’unità di sentimenti e di intenti che unirà il popoli juventino ancora di più.”

INCHIESTA – “La Juventus sta mantenendo il silenzio su questa inchiesta, io essendo dipendente della Juventus non ne parlerò.”

DOUGLAS COSTA – “Douglas ha fatto benissimo in questo inizio di stagione. Veniva da infortuni e inattività, era uno di quelli su cui facevo forte affidamento, speravo non ci fossero infortuni perchè poteva migliorare ancora. Nei prossimi giorni ci sarà un primo controllo, ma qualche partita fuori starà.”

DIFESA – “Arretrare Cuadrado e spostare Danilo è un’opzione. Stiamo aspettando De Sciglio, che potrebbe risolverci diversi problemi. Siamo in una situazione non straordinaria per quanto riguarda gli esterni, speravo in un recupero più veloce di De Sciglio, vediamo se torna a disposizione nei prossimi giorni.” Ma attenzione alle ultime grosse novità circolate nelle scorse ore. Terminator Paratici, nessuna pietà: ora deve ribaltare tutto, decisioni pesantissime! >>>VAI ALLA NOTIZIA

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. plenin - 3 settimane fa

    I soloni giornalisti che non leggono nemmeno ciò con cui e per cui lavorano, filosocietari e sensazionalisti parlano a proposito della Juventus di rosa extra large. Poi vai a leggere i nomi e i ruoli e anche l’allenatore ti dice che mancano sia esterni bassi che alti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy