Tottenham, Arsenal, Liverpool e Valencia seguono Llorente

Tottenham, Arsenal, Liverpool e Valencia seguono Llorente

Qualcosa nei meccanismi di Fernando Llorente deve essersi inceppato. Lo scorso anno dopo un avvio di stagione in salita riuscì a sbloccarsi con il Verona e da lì in poi fu un crescendo di prestazioni e gol, 18 in tutto tra campionato e Coppe. A luglio Conte si dimette e…

Qualcosa nei meccanismi di Fernando Llorente deve essersi inceppato. Lo scorso anno dopo un avvio di stagione in salita riuscì a sbloccarsi con il Verona e da lì in poi fu un crescendo di prestazioni e gol, 18 in tutto tra campionato e Coppe. A luglio Conte si dimette e arriva Allegri, dopo un periodo di assestamento il neo tecnico bianconero passa dal 3-5-2 al 4-3-1-2, a cambiare è anche il modo di giocare degli attaccanti. Con il tecnico salentino le due punte erano più vicine e dalle corsie esterne arrivavano più cross per la testa dello spagnolo, con Allegri invece l’Apache è libero di svariare su tutto il fronte d’attacco mentre il Rey Leon è spesso spalle alla porta, inoltre dalle fasce arrivano meno palloni invitanti per la testa dello spagnolo. L’impegno di Llorente in campo non manca mai, anzi, è raddoppiato, è lui a dover sgomitare con i difensori avversari per aprire varchi in favore di Tevez che ringrazia e la mette dentro, 19 le reti stagionali dell’argentino.

 

Ancora all’asciutto di gol nel 2015 Fernando Llorente, in questo momento Alvaro Morata sta meglio e lo confermano i dati, degli 8 gol stagionali, ben 4 sono arrivati dall’inizio del nuovo anno. A Cesena vista l’assenza di Tevez la coppia Morata – Llorente ha giocato assieme dal primo minuto, verdetto da rimandare a causa della serata in chiaroscuro di tutta la Juventus, con l’Apache in campo uno dei due dovrà accomodarsi in panchina, venerdì anticipo di campionato con l’Atalanta, martedì è Borussia in Champions, Allegri valuta se affidarsi al fisico del Navarro o alla “profondità” dell’ex Real. Nell’edizione odierna diTuttosport c’è anche un altro tipo di considerazione, Llorente ha appeal sul mercato europeo, soprattutto in Premier e in Liga, non a caso è nei radar di Tottenham, Liverpool, Arsenal e Valencia, la Juventus medita e in caso di partenza effettuerebbe una plusvalenza, arrivato a parametro zero nell’estate del 2013 verrebbe ceduto per una cifra superiore ai 10 milioni di euro.(Tuttojuve.com)

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy