Sampdoria, Mihajlovic: “Il tonfo Juve si è sentito poco”

Sampdoria, Mihajlovic: “Il tonfo Juve si è sentito poco”

I grossi quando cadono fanno più rumore…”, aveva detto il tecnico doriano alla vigilia della trasferta di Torino. Mihajlovic esce a schiena dritta dallo Juventus Stadium, ma la prestazione dei blucerchiati non lo soddisfa completamente: “Il tonfo si è sentito poco. I primi 30′ abbiamo sofferto, loro erano molto superiori…

I grossi quando cadono fanno più rumore…”, aveva detto il tecnico doriano alla vigilia della trasferta di Torino. Mihajlovic esce a schiena dritta dallo Juventus Stadium, ma la prestazione dei blucerchiati non lo soddisfa completamente: “Il tonfo si è sentito poco. I primi 30′ abbiamo sofferto, loro erano molto superiori sia da un punto di vista tecnico sia fisico. I miei giocatori sono entrati in campo con troppa paura, questo non mi è piaciuto”.

 

 

OLTRE IL RISULTATO — “Ho detto ai ragazzi che se giocano come sanno fare, con la testa, possiamo tenere testa a chiunque” ha aggiunto il tecnico. “Arrabbiato? Sì, perché per me la prestazione viene prima del risultato. Altre volte abbiamo perso ma lottando, e mi è andata bene. Un giocatore di 1 metro e 60 non può farci gol, siamo stati polli. Certo, non era facile: loro venivano da 25 partite vinte in casa e pareggiare qui non era semplice. Siamo stati bravi a difendere e ripartire, poi Manolo ha fatto un gran gol. Se va via? Non parlo di mercato: Gabbiadini è un giocatore importante, ha tutte le carte in regola per essere forte ma che deve migliorare come tutti. Qualche volta è andato in panchina, ma gli è servito: adesso è più cattivo”.

 

 

Gazzetta.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy