Quelle frasi a Papa Francesco: “Ancora non ti hanno ammazzato?”

Quelle frasi a Papa Francesco: “Ancora non ti hanno ammazzato?”

Dopo l’allarme in Vaticano per le minacce a Papa Francesco e la paura per un possibile attentato al Pontefice, emergono nuovi particolari sui rischi che corre Bergoglio. Secondo quanto racconta il Corriere della Sera sembra che i suoi collaboratori a volte scherzino con il Papa Francesco sulle minacce di morte.…

Dopo l’allarme in Vaticano per le minacce a Papa Francesco e la paura per un possibile attentato al Pontefice, emergono nuovi particolari sui rischi che corre Bergoglio. Secondo quanto racconta il Corriere della Sera sembra che i suoi collaboratori a volte scherzino con il Papa Francesco sulle minacce di morte. “Santo Padre, ancora non l’hanno ammazzata oggi?”, lo apostrofano superando il timore reverenziale che pure incute. “Jorge, ti proteggono abbastanza?”, gli gridano i connazionali alle udienze, sotto gli occhi inquieti degli agenti in borghese. Il pontefice secondo gli esperti di intelligence, ha imposto un modello di religiosità che significa distruzione di qualunque diaframma tra il papa-re ed i suoi sudditi: uno stile che lo ha reso un mito delle folle, e un obiettivo terroristico potenzialmente “facile”.

“Se mi ammazzano…” – E ad alimentare le paure per un attentato arrivano anche le indiscrezioni de la “Nacion”. Juàn Carlos Molina, un prete argentino di un’organizzazione che combatte il traffico di droga, la Sedronar, il 12 novembre, secondo quanto racconta il quotidiano, è stato a colloquio con Francesco per quaranta minuti. Hanno sorseggiato insieme con la cannuccia il mate caldo, l’infuso tipico del loro Paese. E Molina ha raccontato di avere detto al Papa, dandogli del tu come fanno molti sacerdoti che lo conoscono dai tempi in cui era arcivescovo di Buenos Aires: “Attento, ti possono ammazzare. Francesco mi ha risposto: ‘È la cosa migliore che mi potrebbe capitare. E anche a te…’. Non erano parole rassegnate. Sembrava dire, più semplicemente, che bisogna essere pronti anche al martirio”.  (liberoquotidiano.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy