Marotta spiazza tutti

Marotta spiazza tutti

TORINO – Juventus-Sampdoria, domenica allo Stadium all’ora di pranzo, anticipata da una lunga intervista di Beppe Marotta al Secolo XIX di Genova. «La Juve deve vincere. Scendiamo in campo sempre per vincere. La Sampdoria, insieme al Genoa, è in assoluto la grandissima novità di questa stagione. Gioca con una spensieratezza…

TORINO –  Juventus-Sampdoria, domenica allo Stadium all’ora di pranzo, anticipata da una lunga intervista di Beppe Marotta al Secolo XIX di Genova. «La Juve deve vincere. Scendiamo in campo sempre per vincere. La Sampdoria, insieme al Genoa, è in assoluto la grandissima novità di questa stagione. Gioca con una spensieratezza e con una così grande libertà che può ottenere grandissimi risultati ovunque. Può fare bene, proprio perché ha la mente libera e attorno a lei non ci sono aspettative. Con il presidente Massimo Ferrero ho un rapporto cordiale. Ha grandissimo entusiasmo e riesce a trasferirlo alla squadra. Il quarto posto è anche merito della società. Ma non sono ancora in grado di dare una valutazione piena, è troppo presto».

 

Una valutazione di Obiang, Kristicic e Soriano, gioielli blucerchiati. «Sono maturi per la serie A, ma da valutare per un grande club dove ci sono altre aspettative e un giocatore deve avere le caratteristiche per non disattenderle». Manolo Gabbiadini verso il Napoli: «E’ in comproprietà tra noi e la Samp e le comproprietà entro il 30 giugno vanno risolte. Si è presentata l’occasione, il giocatore pare sia contento. Per noi non ci sono problemi, vedremo come andrà a finire». Allegri vs Mihajlovic: «A inizio estate sembrava si potesse andare avanti con Antonio Conte. Quando Conte andò via contattammo Allegri, del quale tuttora siamo molto, molto contenti». Con Sinisa ci fu un colloquio prima del chiarimento con l’attuale ct azzurro, prima della conferma via tweet, poi un mese dopo lo scenario cambiò di nuovo. Marotta parla anche del suo futuro, si mormora di un ritorno alla Samp: «Oggi sono super soddisfatto di essere alla Juventus. Ho la stima di Andrea Agnelli e sono felice qui. Dopo la Juventus mi vedo in qualcosa di diverso da un club. Anche se ho casa a Genova e la mia vecchiaia la vedo lì».

 

Tuttosport.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy