L’addio a Riccardo Taponecco, una vita per il calcio

L’addio a Riccardo Taponecco, una vita per il calcio

Lutto nel mondo dello sport: dopo aver combattuto contro un male inesorabile, si è spento in un letto dell’ospedale di Carrara Riccardo Taponecco, 67 anni, ex allenatore di team giovanili di calcio, negli ultimi anni pensionato metalmeccanico. Riccardo Taponecco, cugino di Roberto, presidente provinciale di Massa Carrara dell’Associazione italiana allenatori…

Lutto nel mondo dello sport: dopo aver combattuto contro un male inesorabile, si è spento in un letto dell’ospedale di Carrara Riccardo Taponecco, 67 anni, ex allenatore di team giovanili di calcio, negli ultimi anni pensionato metalmeccanico.

Riccardo Taponecco, cugino di Roberto, presidente provinciale di Massa Carrara dell’Associazione italiana allenatori di calcio (Aiac), aveva guidato in passato le squadre giovanili di Fossone e Carrarese e, ancor prima, militato nel ruolo di centrocampista in diverse società toscane tra cui Rosignano e Cecina.
Alcuni anni fa, i primi sentori del male che poi è deflagrato di recente.

 

 

I figli, Chiara e Fabio, a questo proposito ringraziano i medici e il personale del reparto oncologico di Carrara, in particolare la dottoressa Maria Cristina Pennucci, per l’opera prestata al loro congiunto, i cui funerali si svolgeranno il giorno 11alle 1ore 5, partendo dall’obitorio dell’ospedale di Carrara per raggiungere il cimitero di Turigliano.

Di lui il ricordo commosso di Giancarlo Guerra, ex direttore sportivo della Carrarese, che si è recato   all’obitorio per l’estremo saluto all’amico Riccardo: «Una persona semplice, competente di calcio e che sapeva farsi ben volere dovunque ha svolto la sua grande passione per il calcio, raccogliendo consensi».
Riccardo Taponecco lascia anche il fratello Lucio che da tempo si è trasferito all’estero.

 

 

http://iltirreno.gelocal.it/

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy