Juventus: Pazzini spara alto, Osvaldo prende sempre più quota

Juventus: Pazzini spara alto, Osvaldo prende sempre più quota

Tra contatti telefonici e incontri. La Juventus continua a muoversi per completare il pacchetto offensivo, sullo sfondo sempre la risposta attesa dalla Major League Soccer per liberare immediatamente Sebastian Giovinco verso Toronto, autentica priorità della compravendita invernale bianconera. Anche ieri, evitando di ridursi nel più classico dei finali beffa, Beppe…

Tra contatti telefonici e incontri. La Juventus continua a muoversi per completare il pacchetto offensivo, sullo sfondo sempre la risposta attesa dalla Major League Soccer per liberare immediatamente Sebastian Giovinco verso Toronto, autentica priorità della compravendita invernale bianconera.

Anche ieri, evitando di ridursi nel più classico dei finali beffa, Beppe Marotta e Fabio Paratici hanno avuto modo di dialogare con gli entourage di coloro che, a meno di clamorosi colpi di scena, si giocheranno lo sbarco sabaudo: Giampaolo Pazzini e Osvaldo. Con le quotazioni del secondo in netto rialzo.

 

 
Partiamo dal milanista, finito prepotentemente sul taccuino della Vecchia Signora nelle ultime 48 ore, classica occasione di mercato. Il motivo è semplice, il bomber toscano vorrebbe lasciare il Milan per giocare con maggiore continuità, soprattutto dopo il fresco arrivo di Mattia Destro a Milanello. E la Juventus, per il centravanti di Pescia, sarebbe piazza assai gradita.

Messa così potrebbe anche sembrare un’operazione semplice, realizzabile in tempi brevi, magari includendo nel discorso Paolo De Ceglie, fresco di ritorno alla corte della Vecchia Signora dopo l’esperienza travagliata al Parma. Ma non è così. Ieri c’è stato un primo contatto diretto tra gli uomini di corso Galileo Ferraris e l’entourage di Pazzini, una chiacchierata in fase embrionale per valutare un’eventuale fattibilità della trattativa. Risultato? Parti (molto) distanti.

A Torino vorrebbero chiudere il parco attaccanti fino a giugno senza compiere follie contrattuali, in prospettiva si continua a considerare Simone Zaza un profilo giusto da consegnare nella mani di Massimiliano Allegri, motivazioni che precludono prospettive futuribili. Mentre il bomber rossonero, dal canto suo, vuole sentirsi importante all’interno di un progetto ambizioso, richiesta esplicita di almeno un anno e mezzo di contratto; a cifre ritenute esose nel quartier generale sabaudo.
 
Prende quota dunque il clamoroso ritorno – che poi tanto clamoroso non sarebbe –  di Osvaldo, il quale continua ad attendere impazientemente una chiamata dalla Juventus, club nel quale tornerebbe con grande entuasiamo e con cui ha definito un’intesa di massima. Ma a Torino pure la sponda granata segue da settimane questa pista, patron Urbano Cairo sogna il grande colpo – tuttavia – per il momento deve registrare la volontà del diretto interessato, ovvero, Madama davanti a tutti. (Goal.com)

 

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy