Juve, Pogba e Marchisio sono k.o.

Juve, Pogba e Marchisio sono k.o.

Dopo Pogba, la sfortuna entra a gamba tesa su Marchisio. Lesione subtotale del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, stagione finita per il Principino della Juve. Un problema nell’immediato per l’Italia di Conte, poi i guai si sposteranno a Vinovo e su Max Allegri. La mediana della sua Juve, ancora…

Dopo Pogba, la sfortuna entra a gamba tesa su Marchisio. Lesione subtotale del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, stagione finita per il Principino della Juve. Un problema nell’immediato per l’Italia di Conte, poi i guai si sposteranno a Vinovo e su Max Allegri. La mediana della sua Juve, ancora in corsa in Champions League e Coppa Italia, dovrà fare a meno di due pedine fondamentali. E ora chi gioca?

modulo E INTERPRETI — Allegri ha dimostrato flessibilità, giocando sia col 3-5-2 che col 4-3-1-2. Senza Pogba e Marchisio, probabile possa sperimentare almeno in campionato il 4-3-3, spostando Vidal in pianta stabile nei tre di centrocampo, con Pirlo e uno tra Pereyra, Sturaro e Padoin, e schierando Pepe o Coman da esterno nei tre davanti. In caso il tecnico livornese non voglia cambiare, nel 4-3-1-2, dato per certo il ritorno immediato di Pirlo, Pereyra diventerebbe un titolare fisso, con uno tra Sturaro e Padoin da altro interno di centrocampo. Il ritorno di Barzagli ha però convinto Allegri a tornare a tre dietro in alcune occasioni (a Dortmund dopo l’infortunio di Pogba, a Palermo…). Questo permetterebbe all’allenatore di ruotare gli uomini a centrocampo, ma meno in difesa. Insomma, il problema principale resta come fare turnover e mantenere energie fresche su tre fronti, mentre nelle sfide delicate di Champions è ovvio che la perdita di Pogba e Marchisio abbassa la cifra tecnica della squadra, nonostante la profondità della rosa a disposizione.

 

 

GAZZETTA DELLO SPORT
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy