Il Papa all’Aga Khan: «Per favore, nessuna famiglia senza lavoro»

Il Papa all’Aga Khan: «Per favore, nessuna famiglia senza lavoro»

“Per favore. Faccio un appello a tutti i responsabili: nessuna famiglia senza lavoro”. Sono le parole che Papa Francesco ha pronunciato stamattina, in piazza San Pietro, durante l’udienza pubblica del mercoledì, davanti ai lavoratori di Meridiana , un centinaio, arrivati a Roma grazie all’interessamento del vescovo di Tempio, Sanguinetti, e…

“Per favore. Faccio un appello a tutti i responsabili: nessuna famiglia senza lavoro”. Sono le parole che Papa Francesco ha pronunciato stamattina, in piazza San Pietro, durante l’udienza pubblica del mercoledì, davanti ai lavoratori di Meridiana , un centinaio, arrivati a Roma grazie all’interessamento del vescovo di Tempio, Sanguinetti, e al sostituto per gli Affari generali della segreteria di Stato, Becciu. Le parole di Francesco sembrano rivolte non solo ai dirigenti della compagnia, a cominciare dall’ad Roberto Scaramella, ma anche al proprietario della compagnia, l’Aga Khan, capo religioso degli ismailiti, confessione moderata dell’Islam. Un messaggio da autorità religiosa ad autorità religiosa. L’incontro arriva all’indomani dell’ipotesi di accordo avanzata dai ministri del Lavoro Poletti e dei Trasporti Lupi che prevede due passaggi: l’uscita, subito, dei pensionabili e dei volontari e, successivamente, fino a giugno, la trattativa tra azienda e sindacati su altri possibili esuberi e sul passaggio dei dipendenti da Meridiana alla compagnia controllata Air Italy.

 

Su questa bozza d’accordo dovranno pronunciarsi, con un sì o un no, i lavoratori. E’ probabile che domani si tenga l’assemblea, perché il Governo vuole la risposta entro venerdì prossimo. Pochissimo tempo dunque per valutare che cosa c’è di buono e che cosa c’è di cattivo nel possibile accordo. I sindacati rischiano la spaccatura e, al momento, non c’è una linea condivisa. Per i dipendenti di Meridiana sono ore di grandissima tensione. In mancanza di accordo, l’azienda avvierà la procedura per i licenziamento di 1634 lavoratori, l’ipotesi iniziale poi congelata per il pressing del Governo. 

http://lanuovasardegna.gelocal.it/

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy