«Foulard bianchi e tango dal cuore» Si balla in piazza per papa Francesco

«Foulard bianchi e tango dal cuore» Si balla in piazza per papa Francesco

ROMA – L’emozione è alta, i partecipanti sono pronti. In 30 arrivano da Buenos Aires. «Un tango per il papa» si ballerà per augurare buon compleanno a papa Francesco che compirà 78 anni mercoledì 17 dicembre, proprio nel giorno dedicato alle udienze. «Dai pass che ci hanno accordato in Vaticano…

ROMA – L’emozione è alta, i partecipanti sono pronti. In 30 arrivano da Buenos Aires. «Un tango per il papa» si ballerà per augurare buon compleanno a papa Francesco che compirà 78 anni mercoledì 17 dicembre, proprio nel giorno dedicato alle udienze. «Dai pass che ci hanno accordato in Vaticano saremo almeno 3400 tangueri» assicura l’organizzatrice Cristina Carmorani, giunta a Roma lunedì con il marito e due dei suoi quattro figli. Dalle otto di mattina i tangueri saranno in piazza per l’udienza «speciale» e dopo le 12 daranno il via alle danze con foulard, sciarpe e abiti bianchi, come ha suggerito l’organizzazione. «L’evento durerà non più di due ore» racconta Cristina Carmorani che annuncia un finale a sorpresa: un brano musicale d’autore scritto appositamente per papa Francesco.
Foulard bianchi e tango dal cuore

«Sarà un tango più sentito dal cuore che dai piedi» dice commossa Cristina «E il maltempo non ci fermerà» aggiunge anche se le previsioni danno pioggia martedì con un miglioramento nella mattinata di mercoledì durante la quale si dovrebbe affacciare anche il sole (ma tra le nuvole). «Saremo vestiti normalmente: il messaggio è l’abbraccio, non i piedi e la tecnica. Quello che io immagino è un mare di gente che balla il tango dedicando l’abbraccio al papa argentino». Cristina Carmorani viene da Ravenna da dove ha organizzato l’evento con l’aiuto di soli volontari. «Gli appassionati di tango hanno aperto 40 gruppi facebook divisi per regioni, che a loro volta si sono divisi in città e da mesi stanno fornendo informazioni e distribuendo i pass ai tangueri». I partecipanti si sono iscritti lasciando nome e cognome e numero di telefono, per la sicurezza. «Da decine di città di tutta Italia giungeranno altrettanti pullman». Ma non solo. Molti arriveranno in treno, in macchina, alcuni con la bla bla car, il «passaggio» in auto che si prenota in internet. Gli organizzatori hanno anche allertato le milonghe romane, dove si ballerà sia martedì sera, sia mercoledì dopo l’omaggio in piazza.
Passione per il tango e per la famiglia
«Io ho quattro figli che vivono con me» racconta di sé Cristina Carmorani. «Ma la mia famiglia è composta di undici persone: il secondogenito ha già due bambini, mentre mio figlio maggiore di trent’anni, che è disabile con un grave autismo, partecipa alla mia passione per il tango e si diverte a vedermi ballare. Gli amici che vengono a trovarci lo amano molto». Cristina Carmorani racconta che ha fatto mettere una pista in giardino nella sua grande casa di Ravenna, «dove l’estate organizzo la milonga e mio figlio maggiore “balla” con le emozioni insieme a noi». Tra i tangueri in arrivo a Roma, molti giungono in famiglia: «Da Milano sono in arrivo mamma e figlia entrambe che ballano». Ma non ci saranno solo ballerini. Tra i partecipanti ci sono i figli, i nipoti, i cugini e gli zii che hanno preso le ferie sulla scia della passione di un famigliare per il tango, si sono organizzati e stanno arrivando a Roma e rendere omaggio al papa.
Bergoglio, «El jesuita» che ascolta il tango
Il giovane Bergoglio
Il giovane Bergoglio
Jorge Mario Bergoglio nella sua biografia «Il gesuita» ha dichiarato di avere nel cuore la musica di Astor Piazzolla, Osvaldo Pugliese e Anibal Troilo e di aver addirittura ballato con gli amici in gioventù, quando si recava nel pomeriggio dei giorni di festa nelle milonghe di quartiere. Il pontefice come sempre nel mercoledì delle udienze si affaccerà dalla finestra della basilica di San Pietro per benedire la folla presente in piazza. (corriere.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy