Deborah Iurato: “Con ‘Libere’ invito le donne a realizzare i propri desideri, senza paure”

Deborah Iurato: “Con ‘Libere’ invito le donne a realizzare i propri desideri, senza paure”

Arriva a qualche mese di distanza l’album di debutto di Deborah Iurato, vincitrice dell’ultima edizione di “Amici”, il talent condotto da Maria De Filippi. La Iurato, infatti, ebbe la meglio sui Dear Jack, i quali uscirono con l’albu mentre erano ancora in trasmissione, facendo il botto e conquistando la prima…

Arriva a qualche mese di distanza l’album di debutto di Deborah Iurato, vincitrice dell’ultima edizione di “Amici”, il talent condotto da Maria De Filippi. La Iurato, infatti, ebbe la meglio sui Dear Jack, i quali uscirono con l’albu mentre erano ancora in trasmissione, facendo il botto e conquistando la prima posizione delle classifiche. Deborah, invece, preferì lanciare un Ep, che arrivò in top 10, prendendosi un po’ di tempo prima di uscire con l’album vero e proprio. Un tempo in cui la sua vita è cambiata radicalmente, a cominciare dal trasferimento a Milano (dalla Sicilia) e alla collaborazione con Mario Lavezzi, che assieme a Nicolò Fragile le ha prodotto “Libere”, che esce oggi in tutti i negozi.

 

 

 

 

La speranza della Iurato è che questo album possa continuare e migliorare, perché no, il successo dell’Ep che è diventato disco d’oro ed è risultato il più venduto tra le artiste donna nella prima metà del 2014: “Il disco è un augurio a tutte le donne, per trovare quella forza, quella determinazione che in ogni donna ci sta, però tante volte non riusciamo a tirare fuori” dice la ragazza ai microfoni di Fanpage.it, a cui spiega anche come sia l’amore il file rouge di tutto questo lavoro. Un amore di cui la ragazza ha vissuto sulla sua pelle tutte le sfaccettature: “platonico, vero, struggente” e che è raccontato nel singolo “L’amore vero”, scritto per lei dal giovane autore Lorenzo Vizzini. Ma le collaborazioni dell’album sono tante e oltre a Lavezzi vedono, ad esempio, un’artista del calibro di Fiorella Mannoia e Rocco Hunt. Del ragazzo salernitano dice: “Mi sono vista un po’ in lui. Il fatto che avesse vinto Sanremo e io Amici, la sua semplicità, la  determinazione in quello che fa. Mi piace come si esprime, sia musicalmente che umanamente. Lui mi ha fatto sentire il pezzo e a me è venuta la pelle d’oca all’istante”, ha detto, mentre della Mannoia, ha spiegato: “Vorrei avere una microparte di quello che ha lei (…) una donna umile, nonostante gli anni di carriera alle spalle”. E poi c’è il suo “secondo padre”, Mario Lavezzi, che l’ha aiutata “sia musicalmente che umanamente”.

fanpage.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy