Conversano, accusato di stupro da Sarah Nile, ritira la denuncia

Conversano, accusato di stupro da Sarah Nile, ritira la denuncia

Era il 2010 quando Giovanni Conversano dichiarava di aver vissuto un flirt con Sarah Nile, allora protagonista del Grande Fratello. Documentata da alcune foto comparse sul settimanale Visto, una conoscenza tra loro c’era effettivamente stata sebbene fosse stata raccontata in seguito in maniera molto diversa da parte dei due. Giovanni…

Era il 2010 quando Giovanni Conversano dichiarava di aver vissuto un flirt con Sarah Nile, allora protagonista del Grande Fratello. Documentata da alcune foto comparse sul settimanale Visto, una conoscenza tra loro c’era effettivamente stata sebbene fosse stata raccontata in seguito in maniera molto diversa da parte dei due. Giovanni e Sarah si sarebbero conosciuti nel 2009 ma quanto sarebbe presumibilmente accaduto tra loro divenne di dominio pubblico solo l’anno dopo, nel corso della partecipazione della Nile al Grande Fratello. Di fronte alle telecamere, l’ex coniglietta di Playboy confessò di aver subito un tentativo di stupro da parte dell’ex tronista, una dichiarazione shock che aveva spinto Giovanni a sporgere immediatamente denuncia per diffamazione aggravata. Da quel momento sono trascorsi quasi 5 anni e apprendiamo oggi che Conversano ha ritirato la querela nei confronti di Sarah. Lo ha scritto proprio la Nile in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, post al quale ha allegato un articolo di giornale che conferma il ritiro della denuncia. Il processo che si sarebbe dovuto tenere ieri alla presenza del giudice Fabrizio Malagnino non ci sarà ed è stata Sarah, difesa dall’avvocato Ladislao Massari, ad annunciarlo sui social.


La versione di Conversano: “Ho rimesso la querela perché trascorsi troppi anni”

Contattato dal Corriere salentino, Conversano ha spiegato di aver rimesso la querela perché trascorsi troppi anni dall’epoca del fatto:


Abbiamo rimesso la querela perché ormai sono passati cinque anni da quando ho presentato denuncia e come spesso succede per le lungaggini dei processi il reato rischiava di finire in prescrizione e quindi archiviato. Inoltre in questo periodo sono oberato da impegni professionali importanti e preferisco lasciarmi alle spalle queste esperienze negative che hanno costellato il mio percorso mediatico nonostante l’offesa ricevuta rimanga molto grave.

Pur volendo affermare in un’aula di Tribunale la sua totale innocenza, Conversano ha deciso di ritirare la querela sporta anni fa. L’ex tronista ed ex compagno di Serena Enardu aveva chiesto alla gieffina un risarcimento danni pari a 50 mila euro, risarcimento che “sarebbe stato devoluto ad associazioni benefiche che sostengono le donne vittime di violenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy